MotoGP, Silverstone: Mike Webb “E’ la prima volta che ci troviamo in questa situazione”

MotoGP, Silverstone: Mike Webb “E’ la prima volta che ci troviamo in questa situazione”

Mike Webb, Loris Capirossi e Franco Uncini hanno convocato una conferenza stampa per spiegare cosa ha portato alla cancellazione del Gran Premio di MotoGP.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Ci sarà molto di cui parlare in seguito al Gran Premio di Gran Bretagna, cancellato definitivamente dopo una lunga attesa a causa della pioggia intensa. Il nuovo asfalto è il principale imputato di questo problema, come riportato dal Race Director Mike Webb, il responsabile della Commissione Sicurezza del Motomondiale Franco Uncini ed il rappresentante Dorna in Race Direction Loris Capirossi, che hanno tenuto una conferenza stampa per spiegare quanto successo nel corso della giornata. Ecco ciò che hanno dichiarato.

“Abbiamo cambiato gli orari, anticipando al massimo la gara MotoGP, e poi cercato di posticipare l’inizio, d’accordo con le squadre, per parecchio tempo per vedere se le condizioni della pista miglioravano, in modo da poter disputare il Gran Premio” ha dichiarato Mike Webb. “La cancellazione è una conseguenza della situazione creatasi con il nuovo asfalto. La decisione è stata presa dalla Safety Commission dopo aver ascoltato anche le opinioni di piloti e boss delle squadre, che hanno ritenuto l’asfalto pericoloso soprattutto perché l’acqua non drena: è una situazione in cui non ci siamo mai trovati prima. Vogliamo continuare a correre a Silverstone, ma è assolutamente necessario trovare una soluzione a questo problema.”

Concorda con lui Franco Uncini: “Ci saranno altre valutazioni da fare in ottica futura. Ho effettuato un’ispezione a fine febbraio e l’asfalto rispondeva alle caratteristiche richieste, anche se non era stato possibile testarlo sul bagnato. Crutchlow, dopo aver realizzato una sessione di test, aveva detto che la superficie era buona e che il problema delle buche era migliorato. La situazione però sembra sia deteriorata nel corso dei mesi: non sappiamo cosa sia successo, dobbiamo capire come mai la situazione è cambiata così drasticamente. Quello che chiediamo è che Silverstone sia un circuito in condizioni ottimali, perché è la prima volta che si verifica una situazione del genere. Sarebbe consigliabile chiedere spiegazioni anche a chi ha svolto i lavori.”

“Abbiamo parlato anche con piloti e manager di tutte le categorie per sentire il loro parere” ha aggiunto Loris Capirossi. “Ci siamo riuniti questa mattina per discutere della situazione della pista, abbiamo poi svolto molti giri con la Safety Car per comprendere meglio come stavano le cose ed abbiamo visto che la superficie è parecchio rischiosa. I piloti ci hanno riferito il loro parere e noi abbiamo valutato e deciso di conseguenza. C’era davvero troppa acqua in pista, il circuito è stato ritenuto pericoloso ed abbiamo cancellato la gara.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy