MotoGP Silverstone: Andrea Iannone, qui la Suzuki un anno fa vinse…

MotoGP Silverstone: Andrea Iannone, qui la Suzuki un anno fa vinse…

La GSX-RR che con Maverick Vinales volava, adesso si è dissolta. Risalire sarà dura. Ecco perchè.

Commenta per primo!
Andrea Iannone esce dal box Suzuki per entrare in pista con la Suzuki GSX-RR MotoGP

Chi se lo ricorda? Un anno fa, a Silverstone, la Suzuki trionfò con Maverick Vinales. Sembra trascorso in secolo. Con Andrea Iannone  la stessa moto in Austria non è stata battuta soltanto dalle grandi corazzate della MotoGP ma anche da Aprilia e perfino da KTM, appena affacciatasi alla top class. Risalire sarà dura, ecco l’analisi pubblicata mercoledi 23 agosto su La Gazzetta dello Sport in edicola.

MOTOLa Suzuki si ritrova ad inseguire sotto tutti gli aspetti: ciclistica, consumo, gomme, motore, elettronica. La mancanza di risultati ha portato nervosismo dentro al box: è cambiato a campionato iniziato il capo progetto e c’è anche meno armonia tra chi lavora col pilota e lo stesso Iannone. Il quale ha le sue colpe.

PILOTA Andrea, le cui qualità non si discutono, ha sempre avuto bisogno di stimoli. Era così anche in Ducati: Non poteva accettare di venir battuto da Dovizioso e questo lo faceva andare sempre più forte. Magari cadeva un pò troppo ma i risultati non mancavano. Fino ad adesso, in questo 2017, Iannone ha corso praticamente da solo, Alex Rins, al debutto in top class, si è subito fatto male e per Andrea è stato fin troppo facile dire che la moto non è competitiva. Così si è toccato il fondo. E non sarà facile risalire.

MotoGP: Perchè la Yamaha non segue più Maverick Vinales?

MotoGP: Valentino Rossi 300 GP in top class e podio nel mirino

MotoGP Silverstone: Orari in pista e TV

MotoGP Silverstone: Marc Marquez “Dobbiamo attaccare sempre”

MotoGP Silverstone: Johann Zarco “Conto di stare coi migliori”

ìMotoGP Silverstone: Le scelte Michelin

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy