MotoGP Sachsenring, Prove 2: Jorge Lorenzo al comando, seguono gli italiani

MotoGP Sachsenring, Prove 2: Jorge Lorenzo al comando, seguono gli italiani

Lo spagnolo del Ducati Team si impone nella seconda sessione di prove libere, a precedere Danilo Petrucci, Andrea Iannone ed Andrea Dovizioso.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

La seconda sessione di prove libere mostra tempi decisamente più rapidi rispetto a quanto visto al mattino: testimone ne è il tempo di Jorge Lorenzo, che gli permette di portarsi al comando anche della classifica combinata. Subito dietro di lui c’è Danilo Petrucci, seguito da Andrea Iannone ed Andrea Dovizioso. Alle 9.55 di sabato riprenderà l’azione con la terza ed importante sessione di prove libere.

La prima novità in pista è la presenza di Stefan Bradl: il tedesco infatti sarà in pista per il resto del Gran Premio con la RC213V al posto di Franco Morbidelli, ancora alle prese con un recente infortunio alla mano destra e non in grado di continuare. Una grande occasione per il campione Moto2 2011, la cui ultima gara in MotoGP è stata a Valencia nel 2016.

Stefan Bradl al lavoro al box Estrella Galicia 0,0 Marc VDS. Credits: Offbikes
Stefan Bradl al lavoro al box Estrella Galicia 0,0 Marc VDS. Credits: Offbikes

Arriva intanto nei primi minuti una caduta per la wild card Kallio, uscito ad alta velocità alla curva 8 e lanciato dalla sua KTM contro le barriere: il pilota appare dolorante e viene portato al Centro Medico per controlli. Scivola anche Simeon alla curva 3, ma non riporta conseguenze e riparte subito.

In pista intanto fin da subito si porta in testa Marquez, a precedere Viñales, Bautista e Crutchlow, seguiti dalle rosse di Lorenzo e Dovizioso, una situazione che cambia solo negli ultimi minuti: il maiorchino è l’unico a scendere sotto il muro di 1:21, chiudendo con il miglior crono di giornata davanti al compagno di marca Danilo Petrucci e ad Andrea Iannone. Andrea Dovizioso è quarto davanti a Marc Marquez e Maverick Viñales, mentre in settima piazza c’è il rookie Takaaki Nakagami, seguito da Jack Miller, Cal Crutchlow e Alvaro Bautista.

La classifica

Cattura1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy