MotoGP, Romano Albesiano: “Aspettiamo i feedback di Andrea Iannone”

MotoGP, Romano Albesiano: “Aspettiamo i feedback di Andrea Iannone”

Romano Albesiano, Aprilia Racing Manager, pianifica il lavoro dei quattro giorni di test a Valencia e Jerez. Andrea Iannone proverà a ripercorrere il lavoro del 2018.

di Luigi Ciamburro
BRNO, CZECH REPUBLIC - AUGUST 03: Romano Albesiano of Italy and Aprilia Racing Team looks on during the press conference during the MotoGp of Czech Republic - Free Practice at Brno Circuit on August 3, 2018 in Brno, Czech Republic. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Il team Aprilia Racing Team Gresini si appresta a chiudere il Mondiale 2018 per concentrarsi sul prossimo prototipo che prenderà forma durante l’inverno. Martedì in pista non ci sarà più Scott Redding, ma le tre nuove punte di diamante Aleix Espargarò, Andrea Iannone e il tester Bradley Smith. Il prototipo della Casa di Noale conterà vari aggiornamenti, in parte già intravisti nelle ultime gare, ma sarà fondamentale raccogliere prima il feedback di Iannone. “Le rotture in questa categoria non è che pagano moltissimo – ha spiegato Romano Albesiano a Sky Sport -. Con Aleix faremo un lavoro di sviluppo perché abbiamo un sacco di cose da provare motoristicamente e telaisticamente, ma non troppo diverse. Con Andrea e con Bradley cercheremo di dare loro una visione di tutto il materiale che abbiamo a disposizione e confermeremo con loro le scelte fatte in questo finale di stagione“.

Fino ad oggi con Andrea Iannone non si è potuto parlare di soluzioni tecniche, ma è stato definito il suo staff che lo aiuterà a prendere confidenza e a sviluppare la nuova moto. “Indicazioni tecniche Andrea non ha potuto darne, sul fatto dell’organizzazione interna abbiamo discusso con lui la sua formazione. La squadra test è molto importante perché avremo un test team di alto livello con Bradley e con tutta una squadra nuova che va a potenziare il nostro attuale team“. Nei test di Valencia e Jerez il pilota di Vasto avrà una gran mole di lavoro soprattutto a livello di comparazioni: “Ripercorreremo con lui tutto quello che è stato il percorso del 2018 in questi quattro giorni di test. Ci interessa avere il suo feedback su ciclistica, motori, inerzia motori, ecc.“.

Da qui a Jerez sarà importante avere le idee chiare sui materiali da avviare in produzione, soprattutto a livello di motoristica. “Dobbiamo definire l’inerzia dell’albero motore in questo periodo, perché sono particolari che richiedono tre mesi per essere costruiti – ha concluso Romano Albesiano -. Quindi stiamo attendendo le informazioni da questi test per dare un’informazione finale al fornitore per completare il lavoro“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy