MotoGP: quattro lesioni per Rabat, Mugello a rischio?

MotoGP: quattro lesioni per Rabat, Mugello a rischio?

La caduta di cui Rabat è stato protagonista al Montmeló ha lasciato ben quattro lesioni. Non è certa la sua presenza al Gran Premio d’Italia (1-3 giugno).

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Sono ben quattro le lesioni che ha riportato Tito Rabat, protagonista nel corso dei test di mercoledì di una spettacolare caduta all’ultima curva sul Circuit de Barcelona-Catalunya. Nella giornata odierna verranno effettuati ulteriori esami per decidere anche quali trattamenti seguire ed iniziare così il processo di recupero. Al momento l’effettiva presenza del pilota al Mugello non è certa.

Nel corso della mattinata, ad appena due ore dall’inizio dei test privati organizzati da Michelin per provare nuovi asfalto e layout della pista catalana, Rabat aveva perso il controllo della sua moto: la Ducati del team Reale Avintia Racing aveva preso fuoco, mentre poco più in là il pilota spagnolo appariva particolarmente dolorante al braccio sinistro.

Portato prima all’ospedale del circuito ed infine trasferito al Hospital Universitari Quiron Dexeus, il catalano è stato sottoposto a diversi esami approfonditi, condotti da parte dello staff del dottor Xavier Mir. In seguito ad una risonanza magnetica ed una TAC tridimensionale al gomito sinistro, sono stati riscontrati quattro tipi diversi di lesioni:
– Rottura muscolare di grado 3 del flessore profondo delle dita
– Rottura muscolare di grado 2 del flessore ulnare del carpo
– Contusione nel nervo ulnare
– Edema osseo nell’epitroclea e nell’olecrano.

Dopo aver trascorso la notte in ospedale, nella giornata di giovedì verranno svolti ulteriori esami per capire appunto come procedere per permettere al pilota il recupero da queste lesioni. L’idea di Rabat, così come comunicato alla squadra, sarebbe di presentarsi già al Mugello, in programma dall’1 al 3 giugno, ma sarà lo staff del dottor Mir a decidere se sarà possibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy