MotoGP Qatar Dominio Lorenzo, Ducati c’è, Rossi dietro Marquez

MotoGP Qatar Dominio Lorenzo, Ducati c’è, Rossi dietro Marquez

Niente da fare contro il campione del Mondo. La Ducati perde Iannone per caduta e salva il secondo posto con Dovi. Marquez vince il duello con Rossi solo quarto

Commenta per primo!

Non c’è scampo contro Jorge Lorenzo. Il campione riparte come aveva concluso il 2015, da dominatore. Il maiorchino firma la vittoria numero 62 in carriera, la 41° in top class. Lorenzo ha spento le speranze di una superlativa Ducati che dopo aver perso Andrea Iannone, caduto senza conseguenze,  ha riacciuffato il secondo posto con Andrea Dovizioso bravo a fulminare nel finale le aspirazioni di Marc Marquez.

Valentino Rossi, sempre in coda al quartetto, non ha trovato lo spunto giusto per andare all’attacco. Su questo stesso tracciato di Losail il nove volte campione del Mondo aveva trionfato un anno fa precedendo le due Ducati di Dovizioso e Iannone.

Lorenzo è partito con la posteriore soffice, sembrava una scelta azzardata anche perchè Marquez e Rossi avevano optato per la dura sperando di potersi avvantaggiare nel finale. Invece è andata al contrario: JL99 ha fatto il giro veloce al penultimo passaggio unico pilota in pista ad abbattere la barriera di 1’55”.

E’ stato un rischio, ma la dura nel warm up non mi aveva convinto, così ho cambiato scelta” ha spiegato Lorenzo. Infallibile anche nelle scelte tecniche. Il campione in carica festeggia il week end perfetto: pole, vittoria e giro veloce.

“Ero lì, vicinissimo, ma un pò al gancio” ha spiegato Valentino Rossi. “Mi è mancato lo spunto, se tornassi indietro monterei la stessa soffice di Lorenzo, io con la dura pensavo di avere vantaggio nel finale ma non è andata così. Siamo sconfitti, ma sempre vispi.” Già, è appena l’inizio: ci sarà da divertirsi.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy