MotoGP Phillip Island Pioggia, prove concluse in anticipo

MotoGP Phillip Island Pioggia, prove concluse in anticipo

FP2 sospesa e successivamente cancellata per il diluvio nell’inaugurale giorno di attività della MotoGP a Phillip Island.

Non comincia nel migliore dei modi il weekend per la MotoGP: dopo una prima sessione sotto la pioggia, le condizioni peggiorano ed il secondo turno viene annullato dopo una serie di interruzioni con bandiera rossa. Il più rapido di giornata è il leader delle prime libere, vale a dire Cal Crutchlow, davanti a Danilo Petrucci, Jack Miller e Marc Marquez.

La partenza delle FP2 subisce un notevole ritardo a causa della pioggia che continua a cadere senza sosta sul tracciato australiano: alla fine scatta il cronometro ed alcuni piloti si fanno vedere in pista. La situazione dura una decina di minuti, prima dell’esposizione della bandiera rossa che ferma la sessione. Dopo una lunga attesa il turno viene definitivamente cancellato. Sei sono i piloti che, usciti in pista, sono riusciti a marcare un tempo cronometrato: Hector Barbera chiude in prima posizione, davanti a Mike Jones, Tito Rabat, Danilo Petrucci, Aleix Espargaro e Valentino Rossi, mentre tutti gli altri sono rimasti fermi ai box.

Nel corso delle FP1, sempre sotto la pioggia, il più veloce era stato Cal Crutchlow, che a circa metà turno si era portato in testa davanti a Danilo Petrucci ed al pilota di casa Jack Miller. Quarta piazza per Marc Marquez, che precede Andrea Dovizioso e Maverick Vinales, mentre chiude settimo Pol Espargaro. Top ten per le Aprilia di Alvaro Bautista e Stefan Bradl, tra le quali si inserisce Nicky Hayden. Tempi non di rilievo per Jorge Lorenzo mentre Valentino Rossi chiude la graduatoria in quanto i suoi tempi, per aver usufruito più del dovuto della specifica Super Soft Michelin da bagnato all’anteriore, sono stati cancellati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy