MotoGP Mugello, Warm Up: Miglior tempo per Andrea Iannone, seguono Marquez e Dovizioso

MotoGP Mugello, Warm Up: Miglior tempo per Andrea Iannone, seguono Marquez e Dovizioso

Il miglior riferimento cronometrico di questo primo turno di giornata è di Iannone, che ha preceduto di qualche decimo Marquez e Dovizioso. Gara al via alle 14.00

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Andrea Iannone domina l’ultima sessione che precede il Gran Premio: il pilota Suzuki ha chiuso al comando, seguito da Marc Marquez ed Andrea Dovizioso, mentre il poleman Valentino Rossi realizza il settimo tempo. La gara prenderà il via alle 14.00 sulla pista del Mugello e come sempre si preannuncia un appuntamento da non perdere. (Foto in evidenza: Marco Lanfranchi)

DetLr94XkAA2p4a
In questa prima sessione della giornata ecco la maggiore novità: Alma Pramac Racing è in pista con una nuova livrea, disegnata dal Centro Stile Lamborghini in occasione del Gran Premio d’Italia (foto). Abbandonato quindi il disegno tradizionale, in occasione della tappa di casa della squadra, Danilo Petrucci e Jack Miller vestiranno i colori giallo e nero dell’azienda di Sant’Agata Bolognese.

Per quanto riguarda la classifica, l’obiettivo dei piloti, oltre al tempo, è soprattutto trovare il giusto pneumatico per affrontare la gara. Marquez è l’unico in azione con la dura posteriore, mentre Rabat, Pol Espargaro e Redding stanno provando la dura anteriore. Tutti gli altri invece si dividono tra l’abbinamento media-media e media-morbida. Come sempre la scelta sarà determinante, viste le alte temperature di questi giorni.

Il miglior tempo è quello di Andrea Iannone, che porta la sua Suzuki in testa, staccando di poco più di due decimi Marc Marquez, mentre Andrea Dovizioso è terzo a precedere Maverick Viñales, Danilo Petrucci e Jorge Lorenzo. Il poleman Valentino Rossi chiude settimo, davanti a Dani Pedrosa ed Aleix Espargaro, mentre chiude la top ten Jack Miller.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy