MotoGP Mugello Aprilia Doppia caduta Aleix Espargaro 16° tempo

MotoGP Mugello Aprilia Doppia caduta Aleix Espargaro 16° tempo

MotoGP Mugello Aprilia Doppia caduta Aleix Espargaro 16° tempo Inizio di week end problematico per Noale Ma c’è ottimismo

Commenta per primo!

La prima giornata di prove al Mugello, in vista del GP di domenica prossima, ha fornito indicazioni incoraggianti sia ad Aleix Espargaró sia a Sam Lowes. Benché frenati entrambi da una caduta nelle FP2, i piloti in sella alle Aprilia RS-GP hanno migliorato i tempi realizzati nel turno del mattino riducendo nettamente i rispettivi distacchi dalla vetta della classifica.

Aleix Espargaró è caduto nella fase iniziale delle FP2, proprio mentre si faceva vedere nelle parti alte della classifica, costretto a cambiare moto ha chiuso con un buon 1’48.129 (16esimo tempo) a poco più di sette decimi dal primo. La caduta di Lowes, sempre in FP2, ha obbligato il britannico a chiudere la sessione con soli cinque giri all’attivo ma questo non gli ha impedito di migliorarsi di quasi un secondo rispetto al mattino finendo ventesimo in 1’48.842. Le due sessioni, svolte senza aver mai cercato un vero time attack, hanno lasciato positive sensazioni in entrambi i piloti dell’Aprilia Racing Team Gresini e una buona base tecnica sulla quale costruire, nei turni e nelle qualifiche di domani, l’assalto a posizioni migliori.

“Siamo andati molto meglio di quanto i tempi dimostrino” ha commentato Aleix Espargaro. “Purtroppo sono scivolato con la prima moto, che ha un motore più prestante e qui la differenza si sente. E’ stata una scivolata a bassa velocità, niente di serio ma ha reso più difficile il resto della sessione. Sono comunque riuscito a impostare un buon passo negli ultimi giri, riuscendo a seguire Vinales. Rimanere attaccato al leader del campionato qui al Mugello è sicuramente un buon segnale. Dobbiamo ancora migliorare ma domani avremo tutto il tempo per farlo”.

Sam Lowes ha detto:  “Onestamente, oggi è stato il giorno in cui mi sono sentito meglio in sella alla RS-GP. Stamattina è andata bene, per un piccolo inconveniente sulla prima moto ho fatto tutta la sessione con la seconda e sono stato abbastanza veloce anche utilizzando sempre le stesse gomme. Nel pomeriggio siamo partiti con le gomme dure, non la scelta migliore per il giro veloce ma sul passo siamo stati competitivi. La caduta ci ha fatto perdere un po’ di tempo, rendendo tutto il lavoro più complicato, ma nel complesso guardo a domani con ottimismo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy