MotoGP Misano: “Lorenzo? Darà una mano a Dovizioso, senza chiederglielo”

MotoGP Misano: “Lorenzo? Darà una mano a Dovizioso, senza chiederglielo”

Davide Tardozzi, Team Manager Ducati, su La Gazzetta dello Sport parla della vigilia in Rosso e di eventuali giochi di squadra.

Commenta per primo!
Davide Tardozzi, 57 anni, team manager Ducatti osserva la situazione...

MotoGP, la domanda che tanti appassionati si pongono è: Jorge Lorenzo potrà (e vorrà…) dare una mano ad Andrea Dovizioso nella lotta per la conquista del Mondiale? Alla vigilia di Misano il team manager Davide Tardozzi chiarisce la situazione nell’intervista di Paolo Ianieri pubblicata da La Gazzetta dello Sport in edicola mercoledì 6 settembre.

Jorge sta lavorando duro per arrivare al suo massimo livello per giocarsi la vittoria” dice Tardozzi. “Non ne abbiamo mai parlato, ma quando sarà lì e potrà aiutare, credo che, per quanto lo ho visto immedesimato nel progetto Ducati, darà una mano senza che gli venga chiesto nulla.

FATTORE CAMPO – Tardozzi ha anche fatto il punto sulle possibilità della Rossa su un tracciato mai troppo amico. “Misano per la sue caratteristiche, con le sue curve strette e che ritornano, è sempre stato un po’ la nostra bestia nera.  Ma mai mettere limiti. Anche Barcellona avrebbe dovuto essere una pista complicata, invece abbiamo reso al meglio. Quest’anno siamo abituati a fare cose che sorprendono, non è detto che Ducati, Dovizioso, ma pure Lorenzo, non lo facciano ancora”.

ROSSI OUT – La Ducati avrà un avversario in meno: Valentino Rossi fermato dalla frattura di tibia e perone in allenamento.  “Dal lato sportivo e umano l’assenza di Valentino a me spiace molto, per come stava correndo era uno dei papabili alla vittoria. Da questo punto di vista è un avversario in meno. Ma dovremo guardarci dalle Honda e anche da Viñales. Però anche noi nei test siamo andati bene, arriviamo a Misano convinti non di poter vincere, ma di far bene sì”.

VOLATA – Mancano sei gare, ecco come le vede Tardozzi. “Sulla carta Misano e Valencia, gara finale del Mondiale, sono le più ostiche per la Ducati. Mentre Motegi e Sepang ci sono molto favorevoli e Aragon e Phillip Island le metto tra le incerte. Soprattutto l’Australia è indigesta ad Andrea, ma sono curioso di vedere cosa accadrà”. 

MotoGP Misano Il link alla biglietteria ufficiale

MotoGP Marc Marquez, perchè il motore rotto a Silverstone non sarà un problema

MotoGP Misano Tutti gli orari in TV

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy