MotoGP: Michelin si prepara al GP d’Argentina

MotoGP: Michelin si prepara al GP d’Argentina

Le specifiche Michelin per il Gran Premio d’Argentina MotoGP 2016.

2 commenti

Dopo il Qatar, ci si sposta in Argentina, un circuito completamente nuovo per Michelin che quindi proprio questo weekend farà il suo debutto sul tracciato di Termas de Río Hondo. Uno dei più veloci presenti nel calendario del Motomondiale, si snoda per una lunghezza complessiva di 4806 metri e sarà un altro importante banco di prova per la compagnia francese dopo l’ottimo esordio a Losail. Quattordici le curve presenti, nove a destra e cinque a sinistra, che metteranno alla prova le gomme portate da Michelin, in particolare la sei e la undici, lunghi curvoni che provocheranno l’aumento della temperatura dei pneumatici.

Due le tipologie che i piloti avranno a disposizione per questa seconda tappa iridata, le stesse sia per quanto riguarda l’anteriore che per il posteriore: la mescola più dura, evidenziata dalla banda gialla, e la mescola media, senza nessuna banda. Per la prima volta in questa stagione poi saranno disponibili anche le gomme intermedie e da pioggia: per queste ultime ci saranno sia le soft (con una banda blu) che le hard (senza banda), mentre le intermedie si distingueranno per una banda argentata. Come anticipato all’inizio, Michelin non è mai stata presente sul tracciato sudamericano, quindi sarà un’occasione per la compagnia francese per arricchire la sua già ricca storia. I piloti entreranno in azione venerdì 1 aprile con le prime sessioni di libere, per poi proseguire fino alla gara, prevista per domenica 3 aprile.

L’Argentina per noi è una grande sfida” ha dichiarato Nicolas Goubert, Direttore del gruppo Michelin Two-Wheel Motorsport, “Non era presente nel calendario quando eravamo in MotoGP ed abbiamo svolto solo una giornata di test. Da allora il nostro progetto ha avuto un grande sviluppo, quindi è una grande sfida capire che gomma realizzare. Terremo sotto controllo la situazione per tutto il weekend ed analizzeremo attentamente i dati. La pista sembra in grado di mettere alla prova le nostre gomme anteriori, ma abbiamo trovato qualche buona soluzione, quindi pensiamo di poter realizzare una buona gara rendendola più competitiva possibile“.

Questa è la prima volta che ci troviamo su questo tracciato per una gara” ha sottolineato poi Piero Taramasso, aggiungendo che “per noi è molto significativo perché l’Argentina è un mercato importante per Michelin“. “Le persone qui amano il motorsport” ha poi continuato, “dalla Dakar alla MotoGP, sono appassionati di due ruote e sono sicuro che l’atmosfera a Termas de Río Hondo sarà davvero speciale. Il tracciato è molto vicino alle Ande ed il clima sarà un altro fattore chiave: in questo periodo dell’anno può essere sia molto caldo che estremamente freddo, quindi dobbiamo starci attenti. L’intero evento poi non è facile dal punto di vista logistico dovuto alla posizione geografica, ma sono sicuro che ne varrà la pena quando sentirò che la carne ed i barbecue sono spettacolari!

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. MirkoM1 - 2 anni fa

    MirkoM1 – 12 ore fa
    Chissà se la Michelin ha già sviluppato e magari portato in argentina il “gommino personalizzato” da gara per Vale… Tanto solo così può vincere giusto…??? Anni di studi, prove, collaudi, milioni di euro spesi per la ricerca del top…e poi fanno una gomma a parte che garantisce mezzo secondo o 1 secondo al giro x tutta la gara solo per lui…?!?
    O addirittura la yamaha gli da un motorone tutto suo…che tra l’altro in accelerazione e vel Max va meno di honda e ducati e uguale o meno di Lorenzo…?!?
    Oppure…un software iper tecnologico…?!?
    Daiiiiii….basta!!! Non nego che certi rossisti estremi siano esagerati e incoerenti…ma voi “anti rossi a prescindere” siete ossessionati e paranoici in modo preoccupante!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Spartakus - 2 anni fa

    Speriamo che Michelin non inizia a fare come faceva negli anni passati ,che preparava le gomme speciale solo per un pilota ,speriamo che adesso facciano le cose pari per tutti . No perché voglio dire i grandi rimontoni del Messia giallo Negli anni in cui si vinceva facile le ricordiamo tutti vero ?!?!?!?!??

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy