MotoGP, Maverick Vinales: “Sul motore Yamaha ha fatto un grave errore”

MotoGP, Maverick Vinales: “Sul motore Yamaha ha fatto un grave errore”

Maverick Vinales punta al terzo posto iridato e avverte Yamaha: “Sul motore è stato fatto un grave errore, stavolta non bisogna avere fretta”.

di Luigi Ciamburro
AUSTIN, TX - APRIL 20: Maverick Vinales of Spain and Movistar Yamaha MotoGP rounds the bend during the MotoGp Red Bull U.S. Grand Prix of The Americas - Free Practice at Circuit of The Americas on April 20, 2018 in Austin, Texas. (Photo by Mirco Lazzari gp/Bongarts/Getty Images)

Yamaha sta per concludere una delle sue peggiori stagioni in MotoGP. La vittoria di Maverick Vinales a Phillip Island non cambia di molto la situazione presente, aiuta a pianificare la prossima stagione con maggior fiducia, ma una gran mole di lavoro attende il team di Iwata in vista dell’inverno. Poche le modifiche che si apporteranno alla ciclistica, ma si dovrà scegliere la miglior specifica di motore e compiere enormi passi avanti in termini di elettronica.

A Valencia assisteremo ad una sfida tutta interna al box Yamaha, con Valentino Rossi e Maverick Vinales in lotta per il terzo posto iridato dal forte valore simbolico. “Dopo il successo in Australia è vero che siamo tutti più felici e meno stressati, raggiungere la vittoria a Phillip Island è stato grandioso. Mi ha anche aiutato a mostrare alla squadra che ho il potenziale per vincere le gare e provare a giocarmi il titolo. Dobbiamo pensare in anticipo agli errori che abbiamo commesso e non ripeterli“. La natura dei problemi tecnici della M1 non sempre è stata chiara e definitiva, con prestazioni alterne da un giorno all’altro pur se in condizioni similari: “A volte non riusciamo a dare spiegazioni… Abbiamo commesso un errore molto grave sul motore, abbiamo scelto quello sbagliato e questo ci ha fatto pagare molto in questa stagione… Cercheremo di non ripetere gli errori e spero che la Yamaha in preseason non abbia fretta. La decisione sulla scelta del motore è stata molto rapida e c’era ancora tempo per provare di più. Devi prestare molta attenzione alle sensazioni che hai sulla moto“.

Il primo test di Valencia del 21-21 novembre e quello di Jerez la settimana successiva avranno quindi un ruolo di primaria importanza nello sviluppo del prototipo 2019: “Dobbiamo capire di cosa abbiamo bisogno e scoprire in cosa ha fallito il motore di quest’anno. La mia opinione è che non avevamo un freno motore, la moto non si fermava e – conclude Maverick Vinales in un’intervista ad ‘AS’ – per il mio stile di guida era molto difficile“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy