MotoGP, Marc Marquez telefona a Jorge Lorenzo: pace fatta in casa Honda

MotoGP, Marc Marquez telefona a Jorge Lorenzo: pace fatta in casa Honda

Jorge Lorenzo ringrazia Marc Marquez per la telefonata ricevuta all’indomani dell’incidente di Aragon: “Questo gli rende onore”.

di Luigi Ciamburro

La tensione tra Jorge Lorenzo e Marc Marquez è durata soltanto poche ore. La partenza di Aragon era stato motivo di contrasto tra i due futuri compagni di squadra Honda, con il Cabroncito che avrebbe tagliato la strada al maiorchino. Un sorpasso al limite del regolamento che non ha richiesto l’intervento della Race Direction, ma ha necessitato dei più alti livelli di diplomazia e buon senso.

Il leader del Mondiale ha preso l’iniziativa per appianare le cose, come ha confessato Lorenzo. Sul suo account Twitter il pilota Ducati ha reso noto di aver ricevuto la telefonata di Marc: “Chiarita la mia versione, voglio informarvi che questo pomeriggio ho ricevuto una telefonata da Marquez che si è interessato per le mie condizioni, questo gli rende onore”. Dopo il “no comment” di Alberto Puig le prime scintille tra i due fuoriclasse spagnoli sono state estinte sul nascere, segno di un rapporto destinato a consolidarsi sotto una buona stella. “Recupera presto, ci vediamo in Thailandia”, risponde il fenomeno di Cervera su Twitter.

Marc Marquez

LE RIFLESSIONI SOCIAL DI LORENZO – Jorge Lorenzo dopo l’infortunio ha scritto una pagina di diario sul suo profilo Instagram: “Ho sempre pensato che la vita e lo sport fossero come montagne russe, un misto di momenti ed emozioni. Come nella famosa attrazione, possiamo ritrovarci presto con una salita lunga e stabile. Quando sei un novizio, pensi che la tua vita sarà sempre così, in continua ascensione. Pensi, ingenuamente, che quelle discese che i tuoi genitori o i tuoi amici hanno sofferto non dovranno accadere a te. Anche a quelli che, come me, sono andati su e giù centinaia di volte ci piace ignorare ciò che già sappiamo: tutto ciò che sale deve scendere. Perché alla fine arriva sempre quella caduta, a volte così brusca e lunga che sembra che sarà la fine (anche se quasi mai lo è)”.

Un sali e scendi di emozioni che sono il sale della vita, perchè dopo la paura di non potercela fare ritorna la speranza a risollevarti. Jorge Lorenzo ha temuto di dover restare fuori dalle piste per un lungo periodo, ma il suo ritorno in Thailandia non dovrebbe essere in discussione: “Grazie a questo contrasto di emozioni, ci si sente vivi ed è per questo che le montagne russe sono così avvincenti. Per apprezzare la soddisfazione e la sicurezza di un’ascensione, devi attraversare l’angoscia e i dubbi generati da una discesa. Per apprezzare la chiarezza della visione è necessario passare attraverso gli ostacoli e per rendere la vita non prevedibile sono necessarie curve cieche… Sì, ieri ho vissuto la mia ultima discesa. Non mi è piaciuta. In realtà l’ho odiata con tutte le mie forze mentre mi stavo maledicendo per non averla previsto prima. Ora, sdraiato sul letto e con il piede avvolto in un impacco di ghiaccio, non riesco a smettere di pensare a come migliorare le mie prossime montagne russe e se ho intenzione di viverlo meglio“.

MXGP Imola Superfinale: Tutte le info sui biglietti 29-30 settembre

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy