MotoGP, Marc Marquez perde la pole: penalizzato di 6 posizioni

MotoGP, Marc Marquez perde la pole: penalizzato di 6 posizioni

Marc Marquez è stato penalizzato di sei posizioni in griglia a Sepang, per guida pericolosa durante la Q2. Il campione partirà dalla settima casella.

di Luigi Ciamburro
Marc Marquez a Sepang

L’undicesima pole position stagionale di Marc Marquez, la numero 80 in carriera, è stata rovinata dalla decisione della Direzione Gara che, al termine della conferenza stampa post qualifiche, ha deciso di infliggergli una pena di sei posizioni in griglia per guida spericolata. Durante la Q2, alla fine della curva 8, avrebbe visto arrivare Andrea Iannone nel suo giro veloce, ma ha rallentato mettendosi sulla sua traiettoria. In Texas per qualcosa di simile era stato penalizzato con la detrazione di tre posizioni in griglia, adesso il penalty raddoppia per recidiva, quindi partirà dalla settima piazza, con Zarco che erediterà la sua pole.

“In MotoGP la questione è di essere molto veloce e non so se Iannone è arrivato veloce o meno” ha dichiarato il campione del mondo in carica riferendosi ad un paio di episodi che l’hanno visto protagonista in qualifica. “Non l’ho visto arrivare, ma è vero che ho chiuso un po’ l’angolo. Nella FP4 è successo qualcosa di simile con Valentino. Stavo arrivando molto rapidamente, lui ha lasciato il boxe, non mi ha visto e c’è stato un momento molto pericoloso… Ha chiesto scusa, ho fatto altrettanto con Iannone e penso che nessuno vuole disturbare nessuno. Non è come in Moto3 e Moto2, che a volte vanno in cerca delle scie. La Direzione Gara dovrà dire qualcosa anche agli altri”.

Resta la grande prestazione del campione iridato che ancora una volta ha saputo adattarsi alle difficili condizioni meglio di chiunque altro, pur riportando una caduta in curva 4 per trovare il limite sul bagnato. Dopo le opache prestazioni del venerdì la sua squadra ha fatto un ottimo lavoro: “Abbiamo migliorato in tutti gli aspetti, set-up, pilotaggio e anche nel campo dell’elettronica. Questo ha fatto sì che a poco a poco siamo andati meglio. Mi sento come i due migliori, Dovizioso e Viñales… e non escludo Rossi o Zarco”. Marc Marquez ha concordato in pieno sull’anticipazione della partenza di due ore: “Il problema è che, quando piove, piove molto e bisogna rinviare la partenza, ma due ore prima c’è meno possibilità di pioggia e c’è più tempo per rimandare. In caso contrario, dovremo rimanere lunedì e la verità è che dopo tre settimane tutti vogliono tornare a casa”.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy