MotoGP, Le Mans: Michelin punta ancora sulla asimmetrica posteriore

MotoGP, Le Mans: Michelin punta ancora sulla asimmetrica posteriore

Michelin è pronta per la tappa di casa: tre mescole slick e due rain per il GP di Francia, con una struttura asimmetrica al posteriore.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Siamo entrati nella settimana che ci porta al Gran Premio di Francia, appuntamento di casa per Michelin: lo storico circuito Bugatti è piuttosto stretto, oltre ad essere caratterizzato da frenate violente e curve secche che lo rendono un tracciato “stop-and-go”.

Una nuova sfida per la compagnia francese, che vuole ben figurare regalando uno spettacolo interessante anche davanti al suo pubblico: tre le mescole a disposizione dei piloti per questo fine settimana, vale a dire morbida, media e dura, con le posteriori che presentano una struttura asimmetrica per affrontare al meglio il maggior numero di curve a destra. Il tempo poi potrebbe mescolare le carte in tavola: nell’eventualità che compaia la pioggia, Michelin fornirà gomme rain morbide e medie, sempre dal posteriore asimmetrico.

Piero Taramasso – Michelin Motorsport Two-Wheel Manager
“Dopo quanto fatto nelle prime tre gare, siamo pronti per affrontare un’altra pista completamente riasfaltata, anche se in questo caso abbiamo qualche informazione in più. Sarà importante per Michelin dare il meglio davanti al pubblico di casa ed a tutti i lavoratori, che saranno presenti. Le Mans non è uno dei tracciati più difficili, ma ci vuole una gomma che dia un buon controllo ed un’ottima stabilità all’anteriore in frenata e nelle curve lente. Ci siamo preparati per questo e siamo convinti di aver fornito le soluzioni migliori.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy