MotoGP, Le Mans: Gran Premio a casa di Johann Zarco

MotoGP, Le Mans: Gran Premio a casa di Johann Zarco

Si prospetta un altro fine settimana emozionante in Francia: Italia protagonista in Moto3 e Moto2, in MotoGP Marquez arriva da leader davanti all’idolo di casa Zarco.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Si apre la settimana che porta ad un nuovo fine settimana di gare per il Motomondiale: questa volta ci si sposta in Francia, teatro del secondo appuntamento europeo della stagione dopo quello a Jerez de la Frontera. Ci aspetta un nuovo round di un campionato già particolarmente combattuto e ricco di colpi di scena, come visto in Spagna: per categoria MotoGP Marc Marquez arriva a Le Mans da leader iridato, ma a 12 punti c’è proprio il pilota di casa Johann Zarco, mentre in Moto2 e Moto3 si riparte dai nostri Francesco Bagnaia e Marco Bezzecchi al comando delle rispettive classifiche.

IL CIRCUITO – Costruito nel 1965 e ricavato da parte del Circuit de la Sarthe, utilizzato per la 24 ore di Le Mans, il circuito Bugatti si trova 5 chilometri a sud della città di Le Mans ed a 200 chilometri a sud-est di Parigi. Questo tracciato a partire dal 1969 comincia ad ospitare anche un Gran Premio del Motomondiale, fino al 1995, quando un grave incidente occorso al pilota Alberto Puig ha fatto sparire la prova di Le Mans dal calendario del Campionato del Mondo fino al 2000, per permettere la realizzazione di lavori atti a migliorare la sicurezza del tracciato. La pista, della lunghezza di 4185 metri e larga 13 metri, è caratterizzata da curve particolari (5 a sinistra e 9 a destra) che obbligano il pilota a fare brusche frenate e improvvise accelerazioni. Il record del circuito in 1:32.309 appartiene dal 2017 a Maverick Viñales, mentre il record in pole in 1:31.975 è stato realizzato nel 2016 da Jorge Lorenzo.

MOTOGP – Si riparte dalla netta vittoria di Marc Marquez a Jerez, un successo che gli ha permesso di portarsi in testa in classifica iridata. Ma l’osservato speciale sarà soprattutto chi lo precede: Johann Zarco infatti giocherà in casa, proprio sul circuito che l’anno scorso lo vide salire per la prima volta sul podio in MotoGP. Scontato quindi pensare al francese del team Tech 3 come uno dei protagonisti di questo Gran Premio, ma sappiamo una volta di più che saranno tanti i piloti pronti alla battaglia: citiamo su tutti Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, vale a dire quelli che hanno perso di più a Jerez de la Frontera per un incidente che ha chiuso anzitempo la gara di tutti e tre. Attenzione anche a Suzuki, che può vantare tre piazzamenti sul podio nelle prime quattro gare della stagione, così come al duo Pramac Ducati. Cerca la rivincita Cal Crutchlow, che a Jerez scattava dalla pole ma ha chiuso la gara in anticipo per una rovinosa caduta, così come in casa Movistar Yamaha, con Maverick Viñales e Valentino Rossi grandi protagonisti sulla pista francese nel 2017 e determinati a riagganciare il treno dei ‘primi della classe’.

MOTO2 – La classifica iridata di questa categoria vede in testa ben due piloti italiani: Francesco Bagnaia è l’attuale leader grazie a ben due vittorie ed un podio, ma ad appena nove punti c’è Lorenzo Baldassarri, reduce da uno splendido fine settimana vissuto a Jerez de la Frontera, nel corso del quale ha conquistato sia la pole position che la vittoria. Da tenere d’occhio quindi per il successo sulla pista francese, dove proprio l’anno scorso vinse un altro nostro portacolori, il campione Moto2 in carica Franco Morbidelli. ‘Pecco’ e ‘Balda’ però devono fare i conti con il più forte dei piloti KTM: Miguel Oliveira infatti è a solo un punto dal pilota Pons HP40 ed è pronto a dire la sua anche a Le Mans. Attenzione però perché in quarta piazza, poco lontano, c’è anche il vincitore in Argentina Mattia Pasini, proprio davanti ad Alex Marquez, reduce da uno zero nella tappa di casa e pronto a rifarsi. Confermate alcune novità: Kiefer Racing punta ancora su Lukas Tulovic viste le condizioni non ottimali di Aegerter, stesso discorso in casa Tech 3 con Hector Garzo al posto dell’infortunato Gardner. SIC Racing Team invece si presenta senza Khairuddin ma con l’esordiente Niki Tuuli, giovane promessa finlandese in arrivo dal WorldSSP.

MOTO3 – La situazione è piuttosto interessante per i nostri colori anche nella categoria minore del Motomondiale: in testa alla classifica iridata infatti c’è Marco Bezzecchi, sempre più protagonista in questo inizio di stagione e che ha potuto beneficiare anche di una caduta multipla a Jerez dei principali rivali in gara, in primis l’ex capoclassifica Jorge Martin, oltre ad Aron Canet (responsabile dell’incidente e penalizzato con la partenza dall’ultima casella in griglia a Le Mans), Enea Bastianini e Tony Arbolino. Vorrà essere della partita anche Fabio Di Giannantonio, sempre tra i piloti di testa ed attualmente quarto in classifica iridata, davanti al fresco vincitore di Jerez Phillip Oettl, ma attenzione anche al rookie Alonso Lopez, quasi a podio in casa ma pronto a fare ancora meglio a Le Mans, una pista che già conosce per i trascorsi nel CEV Moto3.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy