MotoGP: La Yamaha si affida a EMS, la nuova struttura di elettronici

MotoGP: La Yamaha si affida a EMS, la nuova struttura di elettronici

Nella sede di Lesmo operererà un’intera divisione di ingegneri capeggiati da Michele Gadda

di Redazione Corsedimoto
NORTHAMPTON, ENGLAND - AUGUST 26: Valentino Rossi of Italy and Movistar Yamaha MotoGP speaks with mechanics in box waiting the start of the MotoGP race during the MotoGp Of Great Britain - Race at Silverstone Circuit on August 26, 2018 in Northampton, England. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)

Si chiamerà EMS (Electronics Management System)  la nuova divisione di ingegneri elettronici che opererà nella sede europea del Team Yamaha MotoGP a Gerno di Lesmo, alle porte di Monza. Il gruppo  verrà guidato da Michele Gadda, che al momento è a capo di questo settore della formazione Yamaha impegnata in Superbike ma in queste ultime settimane ha già collaborato con il team MotoGP in svariate occasioni. Con Michele lavoreranno tre tecnici spagnoli e uno belga: un’autentica task force messa in piedi per ridurre il gap che in questo settore separa ancora Yamaha da Ducati e Honda.

Intanto a Misano la Yamaha proverà ad interrompere il digiuno di vittorie che dura ormai da 21 GP,  da Assen 2017, quando ad imporsi era stato Valentino Rossi. La squadra del diapason rischia di eguagliare il precedente record negativo, cioè 22 gare senza successi, cioè dall’Australia ’96 (Loris Capirossi) fino al GP Gran Bretagna ’98 vinto da Simon Crafar. E’ l’ora della riscossa: Valentino Rossi e Maverick Vinales, tocca a voi…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy