MotoGP: KTM RC16 in crescita nei Test a Misano

MotoGP: KTM RC16 in crescita nei Test a Misano

Tre giorni di test positivi per la KTM RC16 MotoGP a Misano Adriatico con Mika Kallio (caduto), Karel Abraham ed Alex Hofmann.

Sono giorni di test questi per KTM MotoGP: dopo le prove ad inizio anno e nei primi giorni di maggio al Misano World Circuit Marco Simoncelli, la casa austriaca è tornata nuovamente sul tracciato sammarinese per tre soleggiati giorni di test, svoltisi da lunedì a mercoledì. I piloti Mika Kallio, Karel Abraham ed Alex Hofmann, assieme al Test Team KTM MotoGP, hanno potuto continuare lo sviluppo della RC16 in condizioni perfette.

Il test anche questa volta è stato molto utile“, ha dichiarato Mike Leitner, Vice Presidente KTM Onroad “anche quando abbiamo avuto esperienze non così positive. È questo che ci spinge ad andare avanti. Il pubblico si aspetta già molto da noi dopo gli ultimi sviluppi, ma non dimentichiamoci che il progetto va avanti da meno di un anno, vale a dire da quando è stato presentato ufficialmente lo scorso ottobre. Dobbiamo continuare a fare il nostro dovere nel miglior modo possibile per essere ad un buon livello a Losail nel 2017“.

Per Mika Kallio una simulazione di gara ed una caduta
Per Mika Kallio una simulazione di gara ed una caduta

Queste le parole di Sebastian Risse, Direttore Tecnico: “Rispetto ai test precedenti, questa volta abbiamo lavorato molto sul hardware. Abbiamo abbastanza tempo per preparare ciò che abbiamo provato fino ad ora. Quando è stato messo sulla moto tutto era nuovo, a partire da telaio, aerodinamica, ergonomia, insomma l’intero pacchetto. Alla fine di questi tre giorni ogni componente ha mostrato il suo potenziale e chiaramente ne siamo molto felici. Ora dobbiamo mettere tutto assieme e provare anche su un altro tracciato, come Aragón la prossima settimana. Da quel momento inizieremo la preparazione per la moto finale da usare a Valencia, prima dell’arrivo dei nostri piloti ufficiali“.

I test sono iniziati molto bene con una simulazione di gara“, ha dichiarato Mika Kallio, “ma dopo la mia caduta ad alta velocità nel corso della seconda giornata abbiamo avuto qualche problema. In ogni caso abbiamo imparato molto. Guardando i tempi, siamo riusciti a confermare la performance di Spielberg su un tracciato completamente diverso, anzi rispetto agli ultimi test qui siamo migliorati di circa due secondi. Penso che ci faremo un’idea ancora migliore ad Aragón, una pista con lunghi rettilinei“.

Karel Abraham convocato all'ultimo per questi Test KTM a Misano
Karel Abraham convocato all’ultimo per questi Test KTM a Misano

Tom Lüthi non poteva partecipare, quindi ho saputo tardi che avrei preso parte a questi test“, ha poi detto Karel Abraham, arrivato in Italia solo lunedì sera. “Da martedì mattina abbiamo dovuto velocizzare i tempi ed abbiamo provato molte cose, vari set up ed altre componenti per quanto riguarda l’elettronica. Il test è stato più stancante rispetto al precedente a Brno, ma questo probabilmente è dovuto alla pausa del Mondiale Superbike. Mi sono davvero divertito ed abbiamo fatto un passo avanti: ho registrato il mio miglior tempo all’ultimo giro, notevole visto l’intenso programma“.

Questo è stato il mio primo vero test con la RC16“, ha aggiunto Alex Hofmann, “Abbiamo girato per una giornata intera accumulando 92 giri in condizioni perfette. Le sensazioni sono buone visti i molti cambiamenti, sono davvero impressionato dalla montagna di lavoro svolto dalla squadra. Abbiamo raggiunto un livello tale da poter dire che la wild card arriva al momento opportuno. Mika si trova sempre meglio e non dobbiamo dimenticarci che avremo altri tre test prima di Valencia“.

FOTOGALLERY MotoGP KTM RC16 in pista con i colori ufficiali

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy