MotoGP: Katsuyuki Nakasuga wild card a Motegi per il 7° anno consecutivo

MotoGP: Katsuyuki Nakasuga wild card a Motegi per il 7° anno consecutivo

Il tester Yamaha Katsuyuki Nakasuga sarà in pista anche quest’anno a Motegi, con la livrea speciale per il 20° anniversario della R1.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

In occasione del Gran Premio del Giappone ci sarà un pilota di casa in più nella categoria regina del Motomondiale: per il settimo anno consecutivo Katsuyuki Nakasuga sarà in azione in questa occasione come wild card. Il tester Yamaha guiderà una YZR-M1 del team Yamalube Yamaha Factory Racing dalla livrea speciale, dai colori rosso e bianco, già mostrata alla 8 Ore di Suzuka e che celebra il 20° anniversario della R1. Per lui un cambio di numero rispetto a quello utilizzato di solito: visto che il 21 è occupato da Morbidelli, il collaudatore giapponese sarà in pista con l’89, dal suo mese e giorno di nascita (9 agosto).

La livrea della M1 che userà Katsuyuki Nakasuga a Motegi
La livrea della M1 che userà Katsuyuki Nakasuga a Motegi

Risale al 2011 la sua prima presenza nella categoria regina del Motomondiale, dopo tre wild card in 250cc tra il 2002 ed il 2004: in quell’anno è sceso in pista in Malesia (GP poi cancellato per l’incidente e la successiva scomparsa di Simoncelli) ed a Valencia come sostituto dell’infortunato Jorge Lorenzo. Dal 2012 il Gran Premio del Giappone è per lui un appuntamento fisso, ma non è la sola occasione in cui è sceso in pista: da ricordare infatti proprio in quel primo anno in MotoGP il suo primo ed unico piazzamento sul podio, un secondo posto ottenuto nell’ultima gara della stagione a Valencia. A Motegi il suo miglior risultato è stato un ottavo posto conquistato nel 2015, ma ha sempre chiuso in zona punti.

Nel Motomondiale fa parte del team Yamaha come collaudatore, ma sono da segnalare importanti risultati in altri campionati: è attivo a tempo pieno dal 2000 in All Japan Road Race Championship, il massimo campionato giapponese, nella categoria 250cc fino al 2004 ed in seguito nella classe JSB1000: ha vinto il titolo nel 2008, nel 2009 e dal 2012 al 2016, ma anche quest’anno è attualmente leader in campionato grazie alle otto vittorie conquistate nelle nove gare finora disputate. Ha poi vinto per quattro volte consecutive la 8 Ore di Suzuka (il primo pilota ad ottenere questo risultato) assieme ad Alex Lowes e Michael van der Mark, anche se quest’anno non ha potuto disputare la gara per un infortunio patito nel corso delle prove libere.

“Il mio obiettivo è lo stesso dell’anno scorso, vale a dire continuare lo sviluppo della YZR-M1” ha dichiarato per l’occasione Katsuyuki Nakasuga. “Guiderò una moto speciale, con la stessa livrea usata alla 8 Ore di Suzuka per celebrare il 20° anniversario della R1. Non ho potuto disputare quella gara per un infortunio, mi è dispiaciuto non poter correre di fronte ai miei fan. Il Gran Premio del Giappone è un grande evento e spero che ai tifosi piaccia la livrea speciale, in modo da lasciare loro una bella impressione della R1, che è stata mia compagnia nelle competizioni per lungo tempo.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy