MotoGP: Jorge Lorenzo salta anche il Gran Premio d’Australia

MotoGP: Jorge Lorenzo salta anche il Gran Premio d’Australia

Ducati annuncia il ritorno in Europa di Lorenzo per accelerare il recupero e la sua assenza a Phillip Island. La speranza è che possa tornare in azione a Sepang, ma c’è l’ipotesi di un sostituto provvisorio.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Arriva la comunicazione ufficiale da parte di Ducati: Jorge Lorenzo salterà il Gran Premio d’Australia (e non è garantita la sua presenza nemmeno a Sepang), una conferma alle parole espresse in questi giorni dallo stesso pilota spagnolo, abbastanza deluso dalla mancanza di progressi per quanto riguarda le sue condizioni fisiche ed in particolare al polso sinistro, fratturato dopo una violenta caduta nel corso delle prove libere in Thailandia. Troy Bayliss ha chiamato la Ducati: “Lo sostituisco io!”

Queste le parole pubblicate dal profilo social di Ducati Motor: “In pieno accordo con la squadra, Jorge Lorenzo tornerà a casa nella giornata di oggi per sottoporsi ad ulteriori esami medici ed accelerare così il processo di guarigione al polso sinistro. Jorge non prenderà parte al Gran Premio d’Australia e cercherà di essere nelle migliori condizioni possibili per l’appuntamento in Malesia.”

La decisione era nell’aria e non sono mancate alcune voci che vorrebbero Ducati alla ricerca di un sostituto provvisorio da affiancare ad Andrea Dovizioso, vista l’assenza prolungata del maiorchino: difficile che la scelta ricada su Michele Pirro visti gli impegni del tester Ducati e le nuove regole imposte, ma una di queste ipotesi (non confermate) sarebbe la possibilità per Alvaro Bautista di guidare la Desmosedici di Lorenzo, oltre a considerare anche l’opzione Jack Miller, visto che il prossimo sarà il suo GP di casa.

Nel frattempo si è chiuso il warm up MotoGP, ultimo turno prima del Gran Premio del Giappone: Andrea Dovizioso, dominatore nel corso delle prove libere ed autore della pole position sabato, ha chiuso al comando con il miglior crono, seguito dalle Honda del leader iridato Marc Marquez e di Cal Crutchlow. Gara al via alle 7.00 italiane.

La classifica

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy