MotoGP: “Jorge Lorenzo, per lui salire sulla Honda sarà uno shock”

MotoGP: “Jorge Lorenzo, per lui salire sulla Honda sarà uno shock”

Lo afferma Cal Crutchlow. “Jorge rimpiangerà la velocità in curva della Ducati”

di Redazione Corsedimoto
SPIELBERG, AUSTRIA - AUGUST 12: Jorge Lorenzo of Spain and Ducati Team leads the field during the MotoGP race during the MotoGp of Austria - Race at Red Bull Ring on August 12, 2018 in Spielberg, Austria. (Photo by Mirco Lazzari gp/Getty Images)
Cal Crutchlow è un pilota senza peli sulla lingua e richiesto di un parere su come andrà Jorge Lorenzo con la Honda è stato esplicito: “Per lui salire sulla RC213V sarà il più grande schock della vita”. 
Alla vigilia del GP d’Austria ai piloti è stato chiesto di disegnare il tracciato ideale. Lorenzo ne ha proposti due. “Quest’anno ho la  Ducati, preferirei una pista con tanti rettilinei raccordati da curve con frenate brusche” ha spiegato il maiorchino. “Per il 2019 (quando sarà in Honda, ndr) mi piacerebbe un tracciato al contrario: curve, curve, curve, come il Sachsenring”.  Ma Cal Crutchlow, che nel 2014 ha guidato la  Ducati e da quattro stagioni è in Honda, è convinto che Lorenzo la faccia troppo facile. “Jorge vive in un mondo da sogno, adesso ha la moto più veloce in curva” ha riferito a Speedweek.  “I piloti Ducati si lamentano sempre delle scarse prestazioni della Desmosedici, ma se chiedete un parere a Dani (Pedrosa, ndr) e Marc (Marquez, ndr) anche loro saranno d’accordo con me, la Ducati al momento è la moto migliore anche in curva. Guardate Jack Miller o Tito Rabat: con la Honda avevano problemi, adesso che guidano la Desmosedici sono rinati…”
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy