MotoGP, Jorge Lorenzo fa tris: “Battere Marc Marquez è speciale”

MotoGP, Jorge Lorenzo fa tris: “Battere Marc Marquez è speciale”

Terza vittoria stagionale per Jorg Lorenzo che salta al 3° posto in classifica. Epico duello con Marc Marquez che preannuncia lo show della stagione 2019.

di Luigi Ciamburro
Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo ha ripreso a martellare conquistando la terza vittoria stagionale con la Ducati. Un duello di altri tempi con il futuro compagno di team Marc Marquez dal primo all’ultimo giro. Il maiorchino ha montato una coppia di gomme soft, contro le due mescole hard  del leader del campionato. Gomme differenti, stili di guida diversi, moto quasi opposte seppur condividono un’elettronica al top. La RC213V è riuscita ad attutire i colpi alle spalle delle due Rosse per buona parte della gara, ma nel finale Jorge ha assestato la zampata vincente che lo proietta in terza posizione, a soli 12 distanze da Valentino Rossi (qui cronaca e classifica del GP)

UNA GARA DI STRATEGIA – Non è stata la solita gara-martello, stavolta Lorenzo ha dimostrato di saper tirare fuori gli artigli quando serve, strappando la vittoria all’ultimo dei 28 round. Un successo non solo di forza ma anche di astuzia, preservando le gomme per il gran finale grazie ad una guida cinica ma elegante. “Non so se ho perso degli anni di vita, ma sicuramente qualche mese l’ho perso con tutta quella pressione e quella tensione nel duello con Marc. Però ne è valsa la pena perché ho potuto lottare con molta energia e con molta aggressività“, ha detto a Sky Sport MotoGP. Fino alle qualifiche Jorge Lorenzo perdeva qualcosa in curva 3, ha trascorso il tempo fra sabato e domenica per rivedere i video e trovare una soluzione per migliorare la posizione del corpo in sella alla GP18. “Durante la gara sono diventato sempre più veloce nella terza sezione. Quindi sono stato in grado di catturare Marc gradualmente. Ha spinto con la gomma posteriore dura incredibilmente forte… Ho anche risparmiato energia quando Marc era di 1 o 1,2 secondi davanti a me. Ho aspettato fino a quando ho visto che Marc rallentava un po’ durante la frenata e l’ho superato. Abbiamo certamente beneficiato della nostra accelerazione in Ducati“.

ANTIPASTO 2019 – Scene da capogiro che preannunciano il grande show del 2019, quando Lorenzo e Marquez si ritroveranno a dover competere nello stesso box. “Questa è una delle mie migliori vittorie. Ma non posso dire quale vittoria in GP è la migliore. Perché fortunatamente ho vinto così tante gare e ho avuto successi molto difficili in tutte e tre le categorie. Ma se batti Marc è qualcosa di speciale. E se vinci su Ducati, anche quello è straordinario. Questa vittoria sarà sicuramente ricordata perché ho dovuto combattere senza pietà fino all’ultimo metro“. E cosa aspettarsi da un duello ad armi pari in sella alla Honda? “L’anno prossimo Marquez partirà con un grande vantaggio, perché ha 6-7 anni di esperienza sulla moto e l’anno scorso Dovi è stato più forte di me sulla Ducati per lo stesso motivo. Quando poi capisci la moto, alla fine un pilota forte resta un pilota forte“.

Scommetti con Johnnybet

Biglietti e offerte per il GP di Misano

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

Recupera Password

accettazione privacy