MotoGP: Jorge Lorenzo disputerà il Gran Premio del Giappone?

MotoGP: Jorge Lorenzo disputerà il Gran Premio del Giappone?

Il maiorchino del Ducati Team non è apparso così ottimista dopo un ultimo esame al polso svolto nella giornata odierna. Da capire come si sentirà dopo le prime prove libere.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Jorge Lorenzo disputerà il Gran Premio del Giappone? Lo stesso pilota, rientrante da un infortunio al piede destro ad Aragón ed un secondo al polso sinistro al Buriram, dichiarato idoneo dopo i controlli di rito in Clinica Mobile, si sta ponendo questa domanda, viste le condizioni fisiche non ottimali. Un nuovo esame ha poi mostrato chiaramente come il polso sia completamente fratturato e che non si tratta quindi solo di una piccola lesione, come invece sembrava dopo la violenta caduta di cui è stato protagonista in Thailandia. Certamente non manca la voglia di tornare in pista, ma la priorità rimane la condizione fisica.

“Il mio recupero non sta andando così bene come avrei sperato, o almeno non sto recuperando così velocemente come vorrei” ha dichiarato Jorge Lorenzo in una breve intervista rilasciata ai microfoni di Amy Dargan (motogp.com). “Oggi ho voluto svolgere un nuovo esame e ho visto che la lesione al polso è la stessa rilevata in Thailandia. Anzi, abbiamo guardato da una prospettiva diversa e si vede bene che è una frattura completa. In ogni caso io domani correrò per vedere come mi sento.”

“Al momento il feeling in sella alla moto non è dei migliori, ma vedremo domani quando scenderò in pista.” L’inizio quindi non è ottimale: in passato Lorenzo ci ha abituati a gesta eroiche nonostante gli infortuni (chi non si ricorda, per esempio, la frattura della clavicola ad Assen nel 2013 nel corso delle prove libere, per poi chiudere la gara domenica con un 5° posto dopo una ‘toccata e fuga’ in Spagna per operarsi?), ma sembra che questa volta il maiorchino preferisca la cautela, visto che come detto ha subito due lesioni negli ultimi due Gran Premi.

“Il piede non è un problema” ha però precisato il pilota del Ducati Team, sottolineando che “si sta sistemando, sto decisamente meglio rispetto a due settimane fa. Il polso però non è messo così bene.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy