MotoGP Jerez Prove 1: Jorge Lorenzo sempre protagonista

MotoGP Jerez Prove 1: Jorge Lorenzo sempre protagonista

L’annuncio in Ducati, poi scende in pista a Jerez e Jorge Lorenzo stacca il miglior tempo nella FP1 MotoGP, 2° Barbera davanti a Rossi.

In un certo senso si può dire che in queste libere ripartiamo da quanto successo proprio l’anno scorso a Jerez: Jorge Lorenzo, neo “Ducatista” in ottica 2017, inizia bene il weekend spagnolo stampando il miglior tempo in questa prima sessione sul tracciato andaluso. In seconda posizione troviamo Hector Barbera, mentre è terzo Valentino Rossi, a precedere le Honda di Dani Pedrosa e Marc Marquez.

Questa prima sessione di prove libere non vede un dominio assoluto dall’inizio alla fine di un dato pilota, ma piuttosto l’alternarsi nelle prime posizioni di Yamaha, Honda, Ducati e Suzuki, tutti piuttosto vicini tra loro. All’inizio è Rossi a prendere la prima posizione, ma anche Marquez per breve tempo riesce a conquistare la testa della classifica, prima dell’arrivo di Lorenzo. Da metà turno in poi saranno i due piloti Yamaha a contendersi la prima piazza, ma si inserisce anche Hector Barbera, che approfittando di una scia sul campione in carica riesce a stampare il primo tempo. Non finisce qui però, perché alla fine la prima posizione sarà di Jorge Lorenzo, che quindi comincia a dimostrarsi competitivo fin da subito. Chiude secondo Hector Barbera, mentre si fa vedere anche Valentino Rossi, terzo in queste libere 1.

Non lontane le due Honda ufficiali, con Dani Pedrosa e Marc Marquez (fermatosi a bordo pista nelle consuete prove di partenza di fine turno) rispettivamente quarto e quinto, così come le due Suzuki subito dietro, con Maverick Viñales a precedere Aleix Espargaro. In top ten, ma a circa un secondo di ritardo, le Ducati di Yonny Hernandez e Andrea Dovizioso, mentre Cal Crutchlow chiude decimo. Undicesimo è Andrea Iannone, mentre Michele Pirro, nuovamente in pista come sostituto di Danilo Petrucci, è diciannovesimo. Ritroviamo anche Jack Miller, ancora convalescente visto l’infortunio al piede subito ad Austin, che conclude questa prima sessione in ultima posizione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy