MotoGP, Jerez: Michelin a quota 400 successi al Gran Premio di Spagna

MotoGP, Jerez: Michelin a quota 400 successi al Gran Premio di Spagna

Traguardo importante per la compagnia francese, che si prepara ad affrontare Jerez con tre mescole slick e due rain, tutte dal posteriore asimmetrico.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

La quarta gara della stagione 2018 del Campionato del Mondo MotoGP avrà luogo sul tracciato spagnolo di Jerez de la Frontera, teatro della prima tappa europea delle 11 consecutive a cui assisteremo. Per Michelin Motorsport si tratta anche questa volta di un circuito completamente riasfaltato rispetto alla scorsa stagione, ma del quale, rispetto ai precedenti, si hanno informazioni grazie ai test realizzati dai piloti.

Queste le scelte operate dalla compagnia francese in vista del Gran Premio di Spagna: le gomme slick saranno disponibili nelle mescole morbida, media e dura, con le posteriori dotate di una struttura asimmetrica, vale a dire una spalla destra più dura per affrontare al meglio il maggior numero di curve (ben nove su 13) in questa direzione. La possibilità di pioggia poi non è mai da escludere: di questa tipologia i piloti avranno a disposizione le mescole morbida e media, sempre con una costruzione asimmetrica al posteriore.

Il Gran Premio di Spagna però sara un evento particolarmente sentito per Michelin, visto che il vincitore della gara a Jerez de la Frontera sarà il numero 400 ad utilizzare le gomme fornite dalla compagnia francese: un traguardo che parte dal lontano 1973, quando Michelin per la prima volta entrò a far parte del Campionato del Mondo delle due ruote, a cui ha fatto seguito l’abbandono del Motomondiale per poi ritornare come fornitore unico nel 2016 dopo sette anni di assenza.

Piero Taramasso – Michelin Motorsport Two-Wheel Manager
“Dopo tre gare davvero difficili e due sessioni di test prima dell’inizio della stagione, è bello tornare sul suolo europeo, ma ciò che ci aspetta non sarà per niente facile. Affrontiamo un altro tracciato che è stato riasfaltato, quindi non abbiamo nessuna vera informazione a proposito della situazione in gara, ma abbiamo raccolto dati nel corso dei test ed abbiamo fornito ciò che secondo noi è la soluzione migliore. Jerez è sempre un grande evento e quest’anno è ancora più significativo: ci sarà la vittoria numero 400 per Michelin e noi ci auguriamo un grande spettacolo.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy