MotoGP Jerez Gara Pedrosa batte Marquez, Lorenzo 3°, disastro Yamaha

MotoGP Jerez Gara Pedrosa batte Marquez, Lorenzo 3°, disastro Yamaha

Pedrosa torna alla vittoria e batte Marquez con Lorenzo 3° al primo podio Ducati. Disastro Yamaha con Vinales indietro e Rossi 10°.

La gara numero 3000 nella storia del Motomondiale porta il nome di Dani Pedrosa: il pilota del team Repsol Honda, dominatore dalla partenza alla bandiera a scacchi, conquista la prima vittoria della stagione sul tracciato di casa di Jerez de la Frontera, la numero 30 in MotoGP. È un podio tutto spagnolo quello che vediamo oggi: Marc Marquez chiude una splendida doppietta Honda, ma è terzo Jorge Lorenzo, che conquista così il suo primo podio assieme a Ducati, il secondo stagionale per la rossa di Borgo Panigale.

È un ritmo impossibile da tenere quello imposto da Pedrosa, che per ben 21 giri (quasi tutta la gara quindi) martella costantemente al di sotto di 1:41, “rallentando” solo nelle ultime tornate. La sua è una prima vittoria stagionale di forza, lasciando a sei secondi il compagno di squadra Marc Marquez, autore di una diversa scelta strategica per quanto riguarda le gomme (doppia dura per il campione del mondo, media posteriore per il pilota di Sabadell), ma che comunque gli permette di chiudere la prima doppietta stagionale per il team Honda. Il terzo gradino del podio è tutto per Jorge Lorenzo, scattato dall’ottava casella in griglia ma in grado di sfruttare la doppia gomma media per rimontare chiudendo per la prima volta in top 3 in questa stagione, oltre a regalarsi il primo podio con Ducati. Paga a metà la strategia di Johann Zarco: mattatore ad inizio gara con una serie di splendidi sorpassi sui rivali che l’avevano portato in seconda posizione, col passare dei giri le gomme di mescola media risentono di queste manovre, tanto che il rookie francese non riesce a mantenersi in lotta per il podio. In ogni caso è un quarto posto di rilievo quello che conquista il bi-campione del mondo Moto2 in carica, che chiude con un ampio margine su Andrea Dovizioso, quattordicesimo in griglia di partenza ed in grado di risalire in quinta posizione dopo una bella battaglia con entrambi i piloti Movistar Yamaha.

Maverick Vinales (fortemente a rischio caduta a metà gara durante un sorpasso su Iannone, fortunatamente senza conseguenze per entrambi i piloti) chiude a poco meno di due secondi dal pilota Ducati, davanti alla rossa di Danilo Petrucci (tredicesimo in qualifica) ed al rookie Jonas Folger, autore di un’altra gara consistente. Nona posizione finale importante per la Aprilia di Aleix Espargaro, che a pochi giri dalla fine riesce a soffiare la posizione ad un Valentino Rossi più in difficoltà del previsto oggi: il pilota di Tavullia è comunque leader iridato, ma il vantaggio su Vinales si è ridotto a soli due punti, mentre risalgono Marquez e Pedrosa, che ora hanno un ritardo rispettivamente di quattro e dieci punti. Non finisce bene per la terza Honda qualificatasi in prima fila: Cal Crutchlow infatti finisce a terra alla Criville nel corso dei primi giri, precludendosi così la possibilità di lottare nuovamente per il podio. Si chiude con un doppio zero il weekend del team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS: prima è Jack Miller a trovarsi coinvolto in un incidente con Alvaro Bautista alla Expo ’92 quando entrambi stavano duellando per le posizioni in top ten (l’episodio è finito sotto la lente dei commissari, anche per la reazione poco ortodossa di Miller, che spinge a terra il collega), mentre pochi giri dopo Tito Rabat scivola alla Michelin. È un’altra gara no per Andrea Iannone, in lotta per le posizioni di testa fin da subito ma che chiude prematuramente il suo weekend per una caduta alla Criville.

MotoGP™ World Championship 2017
Circuito de Jerez
Classifica Gara

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 27 giri
02- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 6.136
03- Jorge Lorenzo – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 14.767
04- Johann Zarco – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 17.601
05- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 22.913
06- Maverick Vinales – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 24.556
07- Danilo Petrucci – OCTO Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP – + 24.959
08- Jonas Folger – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 27.721
09- Aleix Espargaro – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 31.233
10- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 38.682
11- Scott Redding – OCTO Pramac Racing – Ducati Desmosedici GP – + 40.979
12- Hector Barbera – Reale Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP – + 43.199
13- Loris Baz – Reale Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP15 – + 43.211
14- Bradley Smith – Red Bull KTM Factory Racing – KTM RC16 – + 47.964
15- Karel Abraham – Pull&Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP15 – + 51.279
16- Sam Lowes – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 1’08.885
17- Takuya Tsuda – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 1’27.450

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy