MotoGP: Il Circuito de Jerez-Angel Nieto sarà nuovamente riasfaltato

MotoGP: Il Circuito de Jerez-Angel Nieto sarà nuovamente riasfaltato

Ad appena un anno dai precedenti lavori si è deciso di sistemare di nuovo la superficie del tracciato di Jerez. I lavori inizieranno a fine ottobre.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Quanto accaduto in Gran Bretagna sta portando a considerare con maggiore attenzione le superfici dei tracciati presenti nel Motomondiale. Un nuovo caso è quello di Jerez, asfaltato completamente poco più di un anno fa e che subirà nuovi lavori in questo senso a partire da ottobre. Non un fulmine a ciel sereno, visto che la FIM ha comunicato le problematiche presenti sulla pista già da un mese e che anche piloti di altre categorie (un esempio, il campione SBK Jonathan Rea) avevano parlato di problemi di aderenza.

Tanti i tracciati che hanno subito lavori importanti per sistemare l’asfalto: contiamo tra questi anche quello di Sepang (non visti però in maniera positiva, visto che ci si è lamentati della perdita dell’aderenza classica della pista, oltre a qualche problema coi sistemi di drenaggio dell’acqua), la pista austriaca, quella di Barcellona, Silverstone e, come detto, anche il Circuito de Jerez-Angel Nieto, una situazione allora inevitabile visto che i piloti si erano lamentati del poco grip e della superficie ormai deteriorata.

Come riportato dal Diario de Jerez, l’idea è di approfittare della garanzia dell’impresa incaricata dei lavori. Il problema nasce dalle prove realizzate dal campionato di Formula 2 sul tracciato andaluso: sembra infatti che il materiale utilizzato non sia abbastanza resistente e che debba essere quindi sostituito, con costi però maggiori rispetto ai lavori realizzati nel 2017 (si parla di circa 400000 euro). I lavori inizieranno il 23 ottobre, in tempo per permettere poi ai piloti del Motomondiale di realizzare i test programmati a novembre.

Questi nuovi lavori, come detto ad appena un anno da quelli svolti precedentemente, hanno provocato non poche polemiche politiche: la superficie realizzata nel 2017 è costata più di 800000 euro, “soldi buttati” secondo le opposizioni, che hanno chiesto spiegazioni al partito del sindaco Mamen Sánchez.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy