MotoGP I piloti a Le Mans “Ti pensiamo, Nicky”

MotoGP I piloti a Le Mans “Ti pensiamo, Nicky”

I piloti della MotoGP in conferenza stampa a Le Mans hanno pensieri solo per lo sfortunatissimo Nicky Hayden…

Si apre ufficialmente il Gran Premio di Francia con la conferenza inaugurale, conclusasi da poco ed alla quale hanno preso parte il leader iridato Valentino Rossi, Marc Marquez, il fresco vincitore di Jerez Dani Pedrosa, Jorge Lorenzo, reduce dal primo podio con Ducati in Spagna, ed i piloti di casa Johann Zarco e Loris Baz. Tanti i temi toccati, ma il pensiero comune va chiaramente a Nicky Hayden, ex campione del mondo MotoGP ricoverato all’ospedale Bufalini di Cesena dopo un grave incidente nel corso di un allenamento in bici: prima di rilasciare qualsiasi dichiarazione i piloti si alzano tutti in piedi per la foto di rito, mostrando un cartello di supporto per lo sfortunato pilota americano.

Apre la conferenza stampa Valentino Rossi, che subito parla di Hayden: “Difficile realizzare nelle prime ore quello che è successo. Più tardi ho parlato con un dottore che conosco e mi ha detto che la situazione è apparsa complicata fin dal primo momento. Nicky è un bel pilota ed un grande amico, sempre con il sorriso. Come detto, è una situazione difficile, ma si può solo sperare per il meglio“. Si passa poi a parlare della gara precedente: “Quello vissuto a Jerez è stato un weekend da dimenticare sia per me che per il team, soprattutto se paragonato ai risultati ottenuti nelle prime gare. Abbiamo perso il vantaggio accumulato fino a quel momento sulle Honda, anche se siamo ancora davanti in classifica iridata“, Tocca adesso a Le Mans: “L’anno scorso siamo andati bene, ma ora non sappiamo bene cosa aspettarci: nel corso dei test abbiamo trovato diverse condizioni meteo tra mattino e pomeriggio, quindi è difficile valutare, anche se abbiamo notato subito un maggiore grip con il nuovo asfalto. Dobbiamo lavorare bene fin da subito per cercare di essere competitivi“.

La parola va a al campione in carica Marc Marquez, reduce da una vittoria ed un podio nelle ultime due gare ed a sole quattro lunghezze da Rossi in classifica iridata: “Il GP di Jerez è stato una bella sorpresa per tutti i piloti Honda. Di solito non mi trovato bene su quella pista, invece siamo contenti dei risultati in gara, così come dei test svolti lunedì. Questa pista è un punto di domanda: le moto sono diverse rispetto all’anno scorso e l’asfalto è nuovo, quindi dovremo considerare i dati raccolti da Cal, che al contrario di noi ha realizzato dei test qui. Le Mans mi piace, ma per vari motivi non sono mai riuscito ad essere costantemente competitivo, vedremo quest’anno“. In chiusura, un pensiero per Hayden: “Da quando sono arrivato nella famiglia HRC si è mostrato subito simpatico e molto disponibile con me, abbiamo trascorso molto tempo assieme durante i GP. Quanto successo è qualcosa che non ti aspetti: ti prendi tanti rischi quando sei in moto ed invece avvengono questi incidenti. Mando il mio completo supporto alla sua famiglia“.

Tocca poi a Dani Pedrosa, reduce dalla sua prima vittoria stagionale, unico pilota MotoGP ad aver ottenuto almeno un successo per sedici stagioni consecutive: “Nel corso delle ultime due gare siamo migliorati molto fin dalle qualifiche ed i test a Jerez sono stati molto positivi per noi. Non abbiamo provato su questo tracciato, ma chi c’era dice che il grip è migliorato e ci sono meno buche: dobbiamo capire quali sono le modifiche di rilievo per noi e cercare di trovare presto un buon feeling con le gomme, oltre a tenere d’occhio il tempo visto che sembra debba piovere. Dobbiamo poi considerare anche i rivali, in primis i piloti Movista Yamaha e Zarco, che finora ha realizzato davvero delle belle gare“.

Prende poi la parola Johann Zarco, esordiente nella categoria regina ma autore già di prestazioni di rilievo in questa apertura di stagione, pronto ad affrontare il GP di casa: “Questo sarà un weekend speciale. Dopo quanto fatto a Jerez i miei fan si aspettano un podio, ma non è così semplice: bisogna capire la situazione dell’asfalto e tenere d’occhio il meteo in questi giorni. Il lato positivo è che mi sento bene in sella, ma mi rendo conto che ho ancora tante cose da imparare. In questo momento sento davvero un gran supporto da parte della gente, che ha apprezzato le mie prime gare in MotoGP, e questo è sicuramente un motivo in più per migliorare ed arrivare a lottare con i migliori. L’anno scorso le Yamaha sono andate davvero forte su questo tracciato e questo è un aspetto positivo da cui partire: in caso di pioggia potrei essere avvantaggiato, ma cercheremo di andare bene anche sull’asciutto“.

Jorge Lorenzo è davvero contento del primo podio ottenuto a Jerez con Ducati, ma è conscio di aver ancora molto lavoro da fare: “Quello di Le Mans è sempre stato sempre un bel tracciato per me e ho conquistato bei risultati in tutte le categorie, ma è un circuito positivo anche per Ducati, eccezion fatta per l’anno scorso quando sia Iannone che Dovizioso sono caduti. Queste prime quattro gare ma sono state lunghe, abbiamo girato tanto per cercare di essere sempre più competitivi e, anche se sappiamo che c’è ancora tanto lavoro da fare, ora mi sento decisamente più comodo in sella alla Desmosedici rispetto all’inizio“. A chi gli chiede se è realistico pensare alla vittoria, Lorenzo risponde così: “Tutto è possibile in MotoGP, dobbiamo solo avere chiaro in mente il percorso da seguire e lavorare per raggiungere i nostri obiettivi“.

Si chiude il giro di domande con Loris Baz, altro pilota che questo weekend potrà contare sull’appoggio dei suoi fan: “Mi ricordo quando da piccolo venivo qui a tifare per i piloti francesi ed è bello ora vedere i fan che ti supportano, per me è sicuramente un appuntamento speciale. Quest’anno siamo partiti meglio rispetto all’anno scorso, stiamo facendo un bel lavoro: alcune fare sono state più facili, come ad esempio quella in Argentina, mentre a Jerez ho riscontrato parecchi problemi nel corso del weekend, anche se sono riuscito a chiudere la gara in zona punti. Come ha detto Jorge, questo è un tracciato che può essere favorevole a Ducati e noi cercheremo di dare il massimo“.

Foto Michelin Motorsport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy