MotoGP Grande esordio Aprilia RS-GP In scia alla Honda

MotoGP Grande esordio Aprilia RS-GP In scia alla Honda

Grande esordio dell’Aprilia RS-GP 2017 con Aleix Espargaro sesto in scia alla Honda HRC

Commenta per primo!

Aleix Espargaró, al debutto in gara con l’Aprilia RS-GP ha portato la moto italiana al sesto posto dopo aver a lungo battagliato con Pedrosa per la quinta piazza, posizione che aveva anche conquistato a tre giri dal termine. E’ stata una performance maiuscola perché lo spagnolo dell’Aprilia Racing Team Gresini – penalizzato dalla partenza in quinta fila, anche a causa delle qualifiche annullate ieri causa pista bagnata – ha mostrato un passo gara degno del podio, realizzando il terzo miglior tempo in gara. Si tratta della miglior prestazione per la Aprilia RS-GP, anche in virtù del gap dal vincitore, contenuto in 7 secondi e 6 decimi. Aleix, che non è partito benissimo, ha inanellato giri veloci guadagnando posizioni su posizioni con una rincorsa entusiasmante che lo ha portato addirittura in quinta posizione, subito dietro Marquez, prima di cedere la piazza a Pedrosa.

Sono davvero molto felice, per me e per Aprilia” è lo stato d’animo di Aleix Espargaro. “Questo risultato arriva dopo un grande lavoro durante l’inverno, non mi sono risparmiato in nulla a partire dalla condizione fisica e ho affrontato questo progetto con grande motivazione dall’inizio. La mia RS-GP nella seconda metà di gara è stata spettacolare, avevo molta più trazione rispetto agli avversari e riuscivo a sorpassare con facilità. Sapevamo di poter avere un vantaggio in condizioni di scarso grip, la moto tratta bene le gomme e anche se nei primi giri non potevo essere incisivo come gli altri il mio passo complessivamente è stato davvero buono. Peccato per la posizione di partenza, dover recuperare tante posizioni ci ha precluso un risultato ancora più sorprendente ma va bene così, siamo partiti con il piede giusto e ora vogliamo continuare”.

Più difficoltoso il debutto di Sam Lowes, solo 18°.  “E’ stata una gara difficile, nei primi giri sono andato lungo un paio di volte perdendo il gruppo. Il bilanciamento della moto è cambiato parecchio durante la gara, verso la fine riuscivo ad essere più veloce dei piloti che avevo davanti e questa informazione ci servirà per capire come lavorare sul setup. Non sono ovviamente contento ma innanzitutto ho finito la mia prima gara in MotoGP, viste le condizioni non era scontato. Sicuramente l’aver perso un giorno di prove non mi ha aiutato, ho ancora bisogno di lavorare su me stesso e sulla moto quindi ogni sessione diventa fondamentale. Dobbimo prendere quanto di buono imparato e iniziare a pensare all’Argentina”.

Grande soddisfazione anche per Romano Albesiano capo del reparto corse Aprilia. “Analizzando con calma dobbiamo dire che tutta la prestazione nel weekend è stata ottima. Con la cancellazione delle qualifiche è stato il warm up a dare la misura delle nostre potenzialità. Aleix non è partito benissimo ma è stato straordinario tenendo quel passo in gara. Ovviamente non ci accontentiamo, Aleix ci sta trascinando tutti con grande entusiasmo ed evidentemente la RS-GP funziona bene in tutte le aree confermandosi una moto molto votata alla gara, avendo la capacità di tenere una grande costanza nella prestazione, un gran passo soprattutto nella seconda metà di corsa. Dobbiamo migliorare nel giro secco e qui avevamo cose da provare in Q1 ma l’annullamento della qualifica ci ha penalizzato. Se Aleix fosse partito più avanti poteva davvero fare qualcosa di clamoroso”.

MotoGP Qatar Cronaca e classifica 

MotoGP Qatar Valentino Rossi “Io non mi arrendo mai”

MotoGP Qatar Andrea Dovizioso “Non potevo fare meglio di 2°”

Video MotoGP Argentina Jorge Lorenzo che flop!

MotoGP Qatar Marc Marquez in Argentina altra storia

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy