MotoGP Estrella Galicia 0,0 Marc VDS e Monlau si presentano per il 2017

MotoGP Estrella Galicia 0,0 Marc VDS e Monlau si presentano per il 2017

L’impegno di Estrella Galicia 0,0 in MotoGP e Moto2 con Marc VDS, Moto3 con Monlau per un progetto che coinvolge anche Franco Morbidelli ed Enea Bastianini.

Da sette anni il brand Estrella Galicia 0,0 è presente nel motociclismo, dando vita nell’ultimo triennio ad un progetto a tutto tondo nella velocità: con Marc VDS in MotoGP e Moto2, con Monlau in Moto3 oltre che nel FIM CEV Repsol e RFME CEV. Un importante impegno nel Campionato del Mondo MotoGP ribadito oggi nel corso della presentazione svoltasi al Teatro Nuevo Apolo a Madrid, con la partecipazione di tutti i piloti coinvolti in questo progetto: Aron Canet ed il neo arrivato Enea Bastianini in Moto3 con il Team Estrella Galicia 0,0 Monlau, con i confermati Franco Morbidelli ed Alex Marquez in Moto2, mentre nella categoria regina si punta su Jack Miller ed Esteve “Tito” Rabat sotto le insegne del Team Estrella Galicia 0,0 Marc VDS. A questi si aggiungono anche i giovanissimi piloti impegnati nel Moto3 Junior World Championship, vale a dire Alonso Lopez e Jeremy Alcoba, a cui si unisce quest’anno Sergio García.

Il primo a presentarsi sul palco è Emilio Alzamora (CEO Monlau), raggiunto poi dai piloti più giovani, che illustra così il progetto e gli obiettivi di questa nuova stagione: “C’è molta voglia di cominciare. Siamo protagonisti nella competizione da molti anni, il livello è alto e lavoriamo molto assieme, anche con le famiglie dei piloti, cercando di trovare il giusto equilibrio tra studio e competizione. Tutti questi giovani piloti devono avere talento, ma soprattutto essere pronti ad affrontare il duro lavoro e il sacrificio, aspetti fondamentali per tutti quelli che vogliono arrivare in alto. Il nostro progetto si incontra perfettamente con le idee di Marc van der Straten e siamo pronti ad affrontare al meglio una nuova stagione. I piloti devono sfruttare al massimo l’opportunità che viene loro concessa: è il momento di mostrare il potenziale nel CEV ed in Moto2, dove possiamo giocarci il titolo, mentre in Moto3 il nostro obiettivo è riconquistarlo“.

Enea Bastianini e Aron Canet posano con la Honda NSF250RW Monlau
Enea Bastianini e Aron Canet posano con la Honda NSF250RW Monlau

Si presenta poi Jordi Arquer, responsabile del progetto Moto3, assieme ai piloti Enea Bastianini ed Aron Canet. “Abbiamo una squadra fortissima quest’anno“, ha dichiarato Arquer. “Il nostro obiettivo è cercare di riconquistare il titolo vinto nel 2014 con Alex Marquez“. Parlando poi dei piloti, “Enea si sente già a casa, sta lavorando molto con il team e c’è già un buon rapporto. Aron ha vissuto una stagione da rookie, ha conosciuto i tracciati, quest’anno ha più esperienza e ce lo aspettiamo regolarmente nelle zone alte. Tra loro vanno d’accordo, c’è quella giusta competizione che può aiutarli a migliorare“.

C’è stato un caloroso benvenuto“, ha poi detto Enea Bastianini, “mi fanno tutti sentire come a casa fin dal primo momento. Con Aron mi trovo molto bene, è un pilota veloce e sono sicuro che possiamo aiutarci a vicenda“. Queste poi le parole di Aron Canet: “L’anno scorso non sapevo come fossero i tracciati né come fossero organizzati i GP. In questa stagione mi aspetto di essere protagonista, di essere il più rapido nel box e di mantenermi tra i primi cinque, pensando anche alla mia prima vittoria“.

Alex Marquez e Franco Morbidelli attesi protagonisti in Moto2
Alex Marquez e Franco Morbidelli attesi protagonisti in Moto2

È il momento poi di introdurre il progetto in Moto2, con il Team Principal Michael Bartholemy che si mostra assieme ai piloti Franco Morbidelli ed Alex Marquez. “Vivo questo sogno da 26 anni e quattro anni fa, assieme ad Emilio Alzamora, abbiamo ingrandito il progetto, avvicinandoci sempre di più all’obiettivo principale. Sono sicuro che il 2017 ci porterà tante soddisfazioni“. Parlando poi dei suoi piloti, “Abbiamo raccolto alcuni podi con Franco, che è andato forte soprattutto nella seconda parte della stagione. Per Alex invece non è stato un anno facile, ma è un pilota professionale e sono sicuro che darà il massimo“.

Il 2016 è andato molto bene per noi“, ha poi detto Franco Morbidelli, “siamo riusciti a realizzare una metà stagione molto positiva. Quest’anno è tutto diverso, si riparte da zero con una moto nuova e dobbiamo migliorare il livello ottenuto nella stagione appena conclusa“. “Gli ultimi due anni non sono stati facili“, ha ammesso Alex Marquez, “ho commesso tanti errori dovuti a un eccesso di voglia di fare bene, ma le idee adesso sono già più chiare. Avrò il pacchetto migliore per puntare all’obiettivo principale, ovvero arrivare a lottare per il titolo fino alla fine. Ringrazio tutto il team per la fiducia in un momento difficile, insieme faremo di tutto per ottenere il massimo“.

Tito Rabat e Jack Miller in MotoGP con i colori Estrella Galicia 0,0 Marc VDS
Tito Rabat e Jack Miller in MotoGP con i colori Estrella Galicia 0,0 Marc VDS

Si presentano poi sul palco i piloti MotoGP Tito Rabat e Jack Miller, ottimisti per quanto riguarda la nuova stagione. “Sto recuperando piano piano dall’infortunio“, ha dichiarato Tito Rabat, aggiungendo che “Sono contento della squadra e della nuova moto, ora bisogna tornare in forma pensando alla prima gara in Qatar, per la quale vorrei essere pronto. Il primo anno in MotoGP è stato molto difficile, ma abbiamo lavorato molto e siamo riusciti a chiudere positivamente la stagione, compresi anche i test a Valencia“. Per Jack Miller, “Il 2016 è stato ricco di alti e bassi, ma la situazione è più interessante: abbiamo lavorato molto quest’inverno per arrivare pronti ai primi test e sono sicuro che i risultati arriveranno“. Ricordando poi la vittoria ad Assen, “un’emozione grande, è stato davvero un momento importante per una squadra che non vinceva da 10 anni. Spero di riuscire a ripetermi“. I due piloti vengono poi spinti ad una scommessa riguardante i campioni del mondo 2017: in Moto3, mentre Miller vede Bastianini favorito, Rabat decide di puntare su Canet. Per la Moto2, l’australiano scommette su Morbidelli, contrastato dal compagno di squadra che invece indica Alex Marquez. Per quanto riguarda la MotoGP, pochi dubbi per entrambi, che ritengono il campione in carica Marc Marquez il principale candidato per questa nuova stagione.

Si chiude l’evento con l’intervento di Marc van der Straten, il boss del Marc VDS Racing Team: “Voglio ringraziare tutta la squadra per questa presentazione. La passione è diventata un progetto concreto grazie all’incontro con Michael [Bartholemy], che mi ha inculcato i veri valori del motociclismo, e sono davvero orgoglioso di ciò che abbiamo ottenuto finora. Dai miei piloti mi aspetto il massimo quest’anno“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy