MotoGP Ducati, SOS Jorge Lorenzo Test a Jerez per trovare la strada

MotoGP Ducati, SOS Jorge Lorenzo Test a Jerez per trovare la strada

SOS Jorge Lorenzo: la Ducati lo fa girare a Jerez, basterà una giornata per trovare la strada?

2 commenti

Il fantastico secondo posto di Andrea Dovizioso ha (in parte) oscurato il difficile (eufemismo…) debutto di Jorge Lorenzo sulla Ducati.

I test già programmati a Jerez a questo punto assumo un significato più grande del previsto: basterà una giornata in Andalusia (mercoledi 29 marzo) per permettere al maiorchino di trovare il bandolo della matassa? I collaudi iniziano oggi (martedi 28) con il tester Michele Pirro che tornerà in pista giovedi, dopo la giornata riservata ai titolari.

Jerez sarà molto importante per preparare la gara di maggio e per aiutarmi a trovare fiducia, nonché provare nuovi pezzi” spiega Jorge Lorenzo. “Il potenziale Ducati è molto alto, molto più di quello che ho mostrato io.” Il cinque volte iridato si è fatto anche un’idea sulla differenza abissale tra le sue prestazioni e quelle del Dovi. “Lui è sulla Rossa da cinque anni, in Qatar ha trovato le sue condizioni e inoltre lui riesce a sfruttare al masismo questa moto. Che, si è visto, ha il potenziale per vincere. Lo so che nel mio caso è difficile da vedere, ma ci sono stati progressi.”

Il gran capo Gigi Dall’Igna pensa positivo. “Un pezzo alla volta miglioreremo. Non so se riusciremo a eliminare tutti i problemi, ma metteremo altre pezze e risolveremo diverse cose.” Al momento la priorità è rimettere Jorge Lorenzo in linea di galleggiamento. Basterà un giorno di prove a Jerez?

Videopagella MotoGP Il debutto di Jorge Lorenzo è un flop

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. fabu - 7 mesi fa

    per usare le parole dell’AD Ducati, un debutto “imbarazzante”. neanche Valentino aveva fatto peggio, con un mezzo ben inferiore rispetto alla concorrenza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mr.zurrundeddu - 7 mesi fa

      Vero, debutto difficile.

      Ma prima di esprimermi aspetterei che si corra perlomeno in condizioni “normali” e su qualche pista europea.

      Diciamo che dopo Barcellona si avranno i primi responsi, sia per JL, sia per la DesmosediciGP.

      I cavalli si vedono all’arrivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy