MotoGP Decise modifiche al Montmeló: via di fuga più ampia alla curva 12 e nuovo asfalto

MotoGP Decise modifiche al Montmeló: via di fuga più ampia alla curva 12 e nuovo asfalto

Nuove modifiche verranno apportate al circuito di Barcelona-Catalunya: si amplierà la via di fuga nella curva 12 (dove morì Luis Salom), ma si provvederà a riasfaltare completamente il tracciato in vista del 2018.

Sono previsti importanti cambiamenti sul tracciato catalano del Montmeló: a mezzogiorno di oggi il Consiglio di Amministrazione del Circuito di Barcelona-Catalunya ha approvato le modifiche richieste dalla FIM per disputare il prossimo Gran Premio con maggiore sicurezza. Verrà ampliata così la via di fuga della ormai nota curva 12, dove perse la vita il pilota Moto2 Luis Salom, oltre a provvedere a riasfaltare completamente la pista.

Viene data così una risposta alle tante petizioni firmate dagli stessi piloti, che nel corso della stagione appena conclusa hanno disputato il GP su un tracciato dotato di una chicane introdotta per evitare quella curva, ma che è stata definita ancora più pericolosa. La richiesta quindi era di tornare al disegno originale, allargando la via di fuga, cosa che finalmente si farà. Per attuare queste modifiche verranno eliminate alcune tribune e lo spazio così ottenuto (una ventina di metri) si riempirà di ghiaia, in modo da favorire le frenate per i piloti che escono dalla pista.

Il nuovo tracciato misurerà quindi 4627 metri, ma oltre a questo si continuerà ad utilizzare la variante della F1 (introdotta dopo l’incidente fatale di Salom) a La Caixa, aumentando quindi il numero di curve e con la nota 12 che diventerà la curva 13 a partire dal 2018. Per finire, il tracciato sarà completamente riasfaltato, un requisito fondamentale per la FIM per concedere l’omologazione. I lavori saranno svolti a gennaio, ma già dal prossimo mese si cominceranno a smantellare le tribune.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy