MotoGP Danilo Petrucci-Pramac Ducati, è fatta

MotoGP Danilo Petrucci-Pramac Ducati, è fatta

Ill 26enne ternano resta con la marca bolognese e la formazione toscana. Respinto l’assalto Aprilia.

Che Danilo Petrucci non intendesse lasciare Ducati e Pramac volesse tenerselo a tutti i costi era noto. Ma la firma non arrivava, anche a causa dell’interesse Aprilia che aveva messo sul piatto un ingaggio molto consistente. Adesso c’è: il 26enne ternano sarà anche per le prossime due stagioni un pilota Ducati e continuerà ad essere gestito dalla struttura satellite (ma con fornitura ufficiale)  di Paolo Campinoti. Strappato anche un consistente aumento d’ingaggio rispetto agli attuali 200 mila € a stagione.

L’accordo era vicino da qualche giorno ma erano rimasti dettagli (non di poco conto…) da risolvere. Risolutrice l’ultima trattativa nella tarda serata di venerdi, condotta dal manager del pilota (Alberto Vergani) e, per la Ducati, da direttore corse Luigi Dall’Igna in prima persona. Petrucci era formalmente sotto contratto con la marca italiana, e continuerà ad essere così.

Aprilia ha dunque fallito l’assalto, ma era abbastanza scontato finisse così, non solo perchè al momento la GP17 dà garanzie di competitività superiori rispetto alla RS-GP, ma anche “strategiche”. A Petrucci, ormai vicino al vertice, serviva continuità. Lui ha sempre voluto restare, aldilà delle “naturali” schermaglie sulle condizioni del rinnovo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy