MotoGP: Dani Pedrosa test rider KTM per i prossimi due anni

MotoGP: Dani Pedrosa test rider KTM per i prossimi due anni

Dani Pedrosa lascerà i panni di pilota a fine stagione per indossare quelli di tester: è ufficiale l’accordo con Red Bull KTM Factory Racing per il prossimo biennio.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Da tempo si parlava dell’interesse di KTM per Dani Pedrosa nel ruolo di collaudatore, un aspetto anzi confermato più volte dai vertici della squadra austriaca. Oggi arriva la conferma ufficiale che lo spagnolo, che al Sachsenring ha annunciato il suo ritiro come pilota, ha firmato un accordo con Red Bull KTM Factory, team per il quale lavorerà nel nuovo ruolo di test rider. Dopo la conferma di Pol Espargaró e l’ingaggio di Johann Zarco nel team ufficiale, uniti all’arrivo di Miguel Oliveira ed al rinnovo con Hafizh Syahrin, la squadra austriaca fissa un altro tassello importante per la prossima stagione, sicuri del grande aiuto che potrà arrivare da Pedrosa, da anni uno dei piloti di punta della categoria regina del Motomondiale.

Chiaramente è tanta la soddisfazione da parte dei vertici KTM, a cominciare a Pit Beirer: “Avere un pilota con le caratteristiche e l’esperienza di Dani per il nostro progetto in MotoGP è segno che ci stiamo muovendo nella giusta direzione. Abbiamo visto quando è competitivo il campionato quest’anno e come frazioni di secondo possano fare la differenza. Siamo felici dell’arrivo di Dani e siamo sicuri che, accanto a Mika Kallio, potrà aiutarci a compiere importanti progressi per diminuire sensibilmente il ritardo dagli altri. Ringrazio la squadra per grande lavoro che sta svolgendo e sono grato anche a Dani per la fiducia riposta nel nostro progetto.”

Notizia accolta con gioia anche da Mike Leitner, Team Manager nonché ex capomeccanico di Pedrosa: “Sono davvero contento di aver raggiunto questo accordo con Dani. Ha grande esperienza ed ottenuto tanti successi in MotoGP, e sono sicuro che potrà aiutarci molto nello sviluppo della moto. Dani è un tre volte campione del mondo e lo conosco molto bene professionalmente, visto che abbiamo lavorato a lungo assieme. E’ ancora molto competitivo e questo può solo aiutarci nel nostro progetto in MotoGP.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy