MotoGP Conferenza Stampa Misano, le parole dei piloti

MotoGP Conferenza Stampa Misano, le parole dei piloti

Marc Marquez, Valentino Rossi, Jorge Lorenzo, Maverick Vinales, Cal Crutchlow e Andrea Dovizioso: le loro parole in Conferenza Stampa a Misano.

Si apre ufficialmente il weekend del Gran Premio TIM di San Marino e della Riviera di Rimini con la conferenza stampa inaugurale. Hanno partecipato all’evento il leader iridato Marc Marquez, Valentino Rossi, il campione in carica Jorge Lorenzo, Maverick Vinales (fresco vincitore a Silverstone), Cal Crutchlow ed Andrea Dovizioso. Prima di lasciar parlare i piloti, è stato ufficialmente ritirato il numero 58 alla presenza di Carmelo Ezpeleta, CEO Dorna, e Paolo Simoncelli, padre di Marco, come sappiamo deceduto nel corso del weekend a Sepang nel 2011.

Si comincia con Marc Marquez, giù dal podio in Inghilterra ma protagonista di grandi battaglie: “Silverstone non è stata la gara migliore. Il mio grande errore è stato scegliere la gomma morbida: pensavo fosse un rischio troppo grande mettere la dura, ma a fine gara ho visto che ero in difficoltà. Ci sono state però delle belle battaglie con Valentino e Cal, e la cosa positiva è che abbiamo perso solo tre punti. Dobbiamo migliorare già a Misano: speriamo che il tempo sia stabile, così possiamo provare la nuova anteriore Michelin e capire il nostro livello. Misano è un tracciato completamente diverso, ricco di punti lenti e curve veloci. Dovremo capire quanto siamo competitivi“.

Tocca poi a Valentino Rossi, terzo a Silverstone e pronto ad affrontare la gara di casa: “Si tratta sempre di un appuntamento speciale per me e tutti i piloti che vengono da qui, è una zona in cui si sente molto la passione per le moto. Non vedo l’ora di cominciare! Rispetto alla scorsa gara il layout è diverso, ma speriamo anche che il tempo sia buono per poter lavorare al meglio, in modo da scegliere il giusto set-up e le gomme adatte. Ho dei bei ricordi: è il primo tracciato in cui ho visto una gara, ma anche il primo in cui ho provato una moto. Mi piace molto, per questo sarà importante partire bene già da domani“.

Jorge Lorenzo è determinato a dimenticare il difficile GP inglese, concluso con un decimo posto che lo allontana ancora di più dai rivali in ottica iridata: “Storicamente questo è un ottimo tracciato per me, eccetto l’anno scorso. Veniamo da un periodo buio e speriamo che questo sia il posto giusto per dare una svolta a questa stagione. È un anno particolare: ogni gara è diversa, ci sono situazioni imprevedibile, ma speriamo che almeno qui il tempo sia favorevole. Marc quest’anno è molto costante ed è in testa al campionato, ma noi non ci stiamo più pensando al momento. Il nostro obiettivo è cercare di migliorare per cercare di avere poi la nostra occasione“.

Si passa poi a Maverick Vinales, reduce da uno storico successo ottenuto a Silverstone: “Non ho festeggiato, sono invece corso subito ad allenarmi per essere in forma per questa gara. L’anno scorso quella di Misano è stata una gara difficile, ma la moto è migliorata molto e pensiamo di poter fare bene“. Per quanto riguarda il successo di una settimana fa, il catalano tiene a precisare che “si tratta di una vittoria non solo mia ma di tutto il team, stiamo facendo un gran lavoro insieme“. Tornando poi alla tappa di questo weekend, “Misano è un tracciato difficile ma abbiamo fatto alcuni test qui poco tempo fa. È diverso da Silverstone, quindi dobbiamo ripartire da zero e fare del nostro meglio“.

Andrea Dovizioso è pronto per affrontare il suo vero e proprio appuntamento casalingo: “Si tratta di una tappa molto importante per noi ma soprattutto per me. Abbiamo svolto dei test qui due settimane fa ed il feeling buono, così come i tempi, ma bisogna dire che mancavano i rivali. Questo weekend avremo una nuova gomma davanti e dovremo capire come lavorerà. Sono comunque fiducioso per questo fine settimana e daremo il massimo per essere a posto in gara“. I test svolti di recente potrebbero avvantaggiare le Ducati? “In parte. È stato un test positivo, come sempre, ma non credo ci sarà tutto questo vantaggio rispetto agli altri“. Per quanto riguarda poi la situazione fisica, “la caduta di Misano certo non mi ha fatto bene, ho sentito molto dolore al ginocchio solo più tardi, ma non penso che mi influenzi in gara. Non credo poi che il braccio mi darà ancora problemi: è una situazione legata allo stile di guida da tenere in sella alla Ducati, non penso ci siano conseguenze“.

Si chiude poi il giro di domande con Cal Cruchtlow, a podio anche nella gara di casa dopo la splendida vittoria ottenuta due settimane prima: “Sono contento di arrivare qui a Misano, sarà la gara di casa per il mio team. Silverstone è stato un bel weekend: eravamo tutti molto vicini ed è venuta fuori una gara molto divertente per tutti. Stiamo vivendo un bel periodo, siamo decisamente in forma ed ora vogliamo fare bene anche a Misano: se riuscissimo a migliorare il risultato di Silverstone, o comunque a ripetere una bella prestazione, saremmo davvero molto contenti. Con il team stiamo lavorando molto bene, c’è una bella atmosfera e speriamo di continuare così“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy