MotoGP, Catalunya: Valentino Rossi “Potenziale migliore rispetto al Mugello”

MotoGP, Catalunya: Valentino Rossi “Potenziale migliore rispetto al Mugello”

Valentino Rossi e Maverick Viñales pronti per il settimo appuntamento della stagione, sperando in un rendimento migliore su una pista rinnovata.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Dopo la tappa di casa per Valentino Rossi, arriva un nuovo appuntamento importante per il compagno di squadra Maverick Viñales, pronto a brillare davanti ai tanti suoi fan pronti a supportarlo. Ci avviciniamo al Gran Premio di Catalunya, un appuntamento che ha visto il pilota di Tavullia, secondo in classifica iridata grazie al podio del Mugello, trionfare per ben sette volte nella categoria regina, tra il 2001 (500cc) ed il 2016, anno del suo ultimo successo. Lo spagnolo invece, terzo iridato ad appena cinque punti dal collega, deve ancora salire sul podio in MotoGP, ma vanta comunque una vittoria in Moto3 (2012), un secondo ed un terzo posto sempre nella categoria minore, ed ancora il secondo gradino del podio in Moto2.

Valentino Rossi
“Spero di riuscire ad essere più competitivo sul circuito di Catalunya, penso che il nostro potenziale sia migliore rispetto a quanto visto al Mugello. Durante i test al Montmeló poi abbiamo trovato qualche soluzione. La nuova superficie della pista è migliore per noi, penso che questo asfalto differente aiuti le Yamaha. Soffriamo ancora in alcune zone, ma dobbiamo rimanere concentrati, non arrenderci e cercare di guadagnare punti.”

Maverick Viñales
“Il Montmeló è un tracciato speciale per me, visto che si tratta del Gran Premio di casa. C’è sempre un’atmosfera meravigliosa, con tanti fan sempre molto appassionati. Nonostante il risultato del Mugello, l’umore è buono e siamo molto motivati. Mi piacerebbe davvero tanto salire sul podio, sarebbe fantastico sia per me che per la squadra: i ragazzi stanno lavorando davvero tanto per trovare il miglior set up per la moto ad ogni GP, quindi continuiamo così e faremo vedere ai fan il nostro lato migliore.”

Foto: Marco Lanfranchi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy