MotoGP Austria Prove 3: pazzesco volo di Marc Marquez

MotoGP Austria Prove 3: pazzesco volo di Marc Marquez

Marc Marquez finisce a terra alla Remus nella FP3 MotoGP: gli esce la spalla, se la rimette a posto, vola in Ospedale, ma è atteso in pista nel pomeriggio.

Volano le Ducati anche nel terzo turno di prove libere: Andrea Iannone ed Andrea Dovizioso chiudono questa sessione rispettivamente in prima e seconda posizione, davanti a Maverick Vinales. Quarta e sesta posizione per Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, mentre Marc Marquez, nono davanti al compagno di squadra Dani Pedrosa, cade rovinosamente nelle battute iniziali della sessione alla Remus lussandosi la spalla sinistra: ora è in volo verso l’Ospedale di Leoben per tutti gli accertamenti del caso.

Il turno comincia con una top ten che vede Dovizioso e Iannone in testa, seguiti da Vinales, Rossi, Crutchlow, Petrucci, Barbera, Lorenzo, Pirro e Marquez: questi sono provvisoriamente i piloti che otterrebbero l’accesso alla Q2, ma nel corso della sessione i tempi si possono abbassare scombinando così la classifica. Le Honda ufficiali si sono già migliorate: il leader iridato si porta a ridosso delle Ducati, mentre Pedrosa è a ridosso della top ten, mentre Aleix Espargaro ottiene l’accesso provvisorio in Q2. Poco dopo però c’è già un colpo di scena: Marquez perde il controllo della sua RC213V, evitando di un soffio il compagno di squadra Pedrosa davanti a lui, ed è protagonista di una violenta caduta alla Remus.

Il quattro volte campione del mondo si rialza toccandosi la spalla sinistra: si parla di una lussazione, che il catalano si sistema da solo tornando in scooter al box. Marquez chiude il turno così: non sembra ci siano fratture, ma per sciogliere ogni dubbio è atteso all’Ospedale Leoben per tutti gli accertamenti del caso prima delle qualifiche. Da registrare anche la caduta di Jack Miller, sempre alla Remus, con il pilota che si rialza immediatamente tornando in pista, mentre Cal Crutchlow, a terra alla Rauch, è costretto a tornare al box a piedi.

Accede direttamente alla Q2 con il primo tempo assoluto Andrea Iannone, davanti al compagno di squadra Andrea Dovizioso ed a Maverick Vinales. Seguono le due Yamaha ufficiali di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi, con Scott Redding che all’ultimo secondo riesce ad inserirsi tra i due. Settima piazza per Aleix Espargaro davanti a Hector Barbera, mentre chiudono la top ten le due Honda di Marc Marquez e Dani Pedrosa. Primo degli esclusi è Danilo Petrucci, che quindi dovrò disputare la Q1 assieme a Michele Pirro, quattordicesimo in questa sessione.

Ieri era toccato a Pedrosa (Fotogallery)

MotoGP™ World Championship 2016
Red Bull Ring
Classifica Combinata Prove Libere 1-2-3

01- Andrea Iannone – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – 1’23.327
02- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 0.290
03- Maverick Vinales – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 0.428
04- Jorge Lorenzo – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.516
05- Scott Redding – Octo Pramac Yakhnich – Ducati Desmosedici GP15 – + 0.635
06- Valentino Rossi – Movistar Yamaha MotoGP – Yamaha YZR M1 – + 0.699
07- Aleix Espargaro – Team Suzuki Ecstar – Suzuki GSX-RR – + 0.781
08- Hector Barbera – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 0.843
09- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 0.938
10- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 1.095
11- Danilo Petrucci – Octo Pramac Yakhnich – Ducati Desmosedici GP15 – + 1.305
12- Cal Crutchlow – LCR Honda – Honda RC213V – + 1.361
13- Eugene Laverty – Pull & Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – + + 1.365
14- Michele Pirro – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP – + 1.395
15- Yonny Hernandez – Pull & Bear Aspar Team – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 1.488
16- Alvaro Bautista – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 1.494
17- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.676
18- Pol Espargaro – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 1.678
19- Jack Miller – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 1.689
20- Tito Rabat – Estrella Galicia 0,0 Marc VDS – Honda RC213V – + 1.951
21- Stefan Bradl – Aprilia Racing Team Gresini – Aprilia RS-GP – + 2.120
22- Loris Baz – Avintia Racing – Ducati Desmosedici GP14.2 – + 2.225

* I primi 10 qualificati direttamente per il Q2

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy