MotoGP, Austria: Maverick Viñales sempre più deluso “Peggio del solito, impossibile divertirsi così”

MotoGP, Austria: Maverick Viñales sempre più deluso “Peggio del solito, impossibile divertirsi così”

Altro fine settimana da dimenticare per Maverick Viñales, apparso in difficoltà per tutto il GP in Austria. Si spera in qualche soluzione nei test privati a Misano, in programma domenica prossima.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Da maggio 2017 Maverick Viñales non conquista una vittoria, anzi attualmente sembra difficile arrivare anche a lottare per il podio, nonostante gli acuti in Texas (2°), in Olanda ed in Germania (due terzi posti): Yamaha sta passano il suo periodo peggiore da quando è in MotoGP ed il pilota di Figueres non sembra vedere la luce in fondo al tunnel. Undicesimo in griglia di partenza dopo turni di libere e qualifiche mai da protagonista, Viñales ha avuto seri problemi di potenza nello scatto iniziale, ritrovandosi dopo poche curve in 22° posizione e vedendosi costretto ad una difficile rimonta, conclusasi al 12° posto.

“Non so cosa sia successo” ha dichiarato il pilota spagnolo, chiaramente piuttosto deluso di come sono andate le cose. “In partenza sono scattato come sempre, ma la moto non aveva potenza e mi hanno superato da tutte le parti.” Qualcosa però è stato sistemato nel corso del fine settimana, anche se non è sufficiente: “Sembra che il problema ai sensori sia stato risolto, ma abbiamo problemi più grandi: la messa a punto della moto non era quella giusta. Dovremo cercare di trovarne una nuova.”

“La gara in Austria è stata peggiore del solito” ha riassunto Viñales. “Così è impossibile divertirsi. Non posso spingere e questo non rende felice nessuno. Ho cercato di cambiare il mio stile di guida, ma non è stato possibile fare di più. Possiamo solo pensare alla prossima gara.” Qualche speranza è riposta nella giornata di test prevista a Misano domenica prossima: vista l’assenza forzata ai test a Brno, per il campione Moto3 2013 sarà l’occasione per provare a trovare qualche soluzione in vista della tappa in Gran Bretagna, in programma tra due settimane.

Foto: Marco Serena

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy