MotoGP Austria: La Ducati può battere Marc Marquez?

MotoGP Austria: La Ducati può battere Marc Marquez?

Sul tracciato più veloce Dovizioso e Lorenzo sono in scia allo scatenato campione del Mondo. Adesso la domanda è….

Commenta per primo!
Team Ducati festeggia la prima fila di Dovizioso e Lorenzo al Red Bull Ring

MotoGP, le Ducati di Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo scatteranno in prima fila in coda allo scatenato Marc Marquez. Le Rosse possono battere la Honda?  (qui cronaca e tempi completi della qualifica)

Al termine della sessione pomeridiana di Q2, Andrea Dovizioso ha infatti ottenuto il secondo miglior tempo in 1’23”379 mentre Jorge Lorenzo si è classificato in terza posizione con il crono di 1’23”621.

E’ stato una giornata abbastanza strana perché la temperatura era diversa a venerdi  e le cose non sono andate proprio come pensavamo, però alla fine siamo riusciti ad interpretare la situazione e fare una buona qualifica” ha spiegato Andrea Dovizioso. “Abbiamo usato una strategia diversa rispetto agli altri piloti, utilizzando una gomma media posteriore che ha funzionato bene e sono molto contento del lavoro che abbiamo fatto insieme al team. Non è ancora molto chiara la scelta delle gomme per la gara perché oggi si sono comportate diversamente da ieri e domani la temperatura dovrebbe essere più calda per cui non sarà facile prendere la decisione giusta, però la qualifica ci ha confermato che siamo competitivi per poter lottare domani.”

Jorge Lorenzo è andato fortissimo, il casco “diabolico” per adesso sta portando bene. “E’ stata una Q2 piuttosto faticosa. Con la prima gomma non ho guidato così bene, forse sono stato troppo aggressivo, però alla seconda uscita ho mantenuto la calma e, anche se non ho fatto un giro perfetto, sono riuscito a conquistare la prima fila che è molto importante per domani. Fino ad ora non è stato un weekend facile per noi però poco a poco siamo riusciti a migliorare la moto e le mie sensazioni in pista. In Ducati Corse hanno fatto un grande lavoro per migliorare il mio feeling: si era già visto a Brno, anche durante il test, e si sta notando anche qui, anche se dobbiamo ancora migliorare la frenata per riuscire ad essere nelle posizioni di testa su tutte le piste. Sono molto contento perchè è la prima volta quest’anno che entrambi i piloti del Ducati Team sono in prima fila, a dimostrazione del nostro ottimo potenziale su questo circuito. Per quanto riguarda la gara vedo Marquez molto forte, però domani possono succedere molte cose e la scelta dello pneumatico posteriore sarà fondamentale.” 

MotoGP I piloti in Commissione Sicurezza. “Se piove non partiamo”

MotoGP La curiosa storia del banta-man, ovvero mai fidarsi dei piloti

MotoGP Austria Le quote dei bookmakers

MotoGP I biglietti per Misano (8-10 settembre)

MotoGP Austria Aprilia affonda in 20° posizione

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy