MotoGP, Austria: Jorge Lorenzo “Qui possiamo fare la differenza”

MotoGP, Austria: Jorge Lorenzo “Qui possiamo fare la differenza”

La Ducati con il morale a mille. Andrea Dovizioso “Ci danno favoriti ma non sarà facile, neanche nel 2017 è stato facile”

di Redazione Corsedimoto
Jorge Lorenzo

A meno di una settimana dal GP della Repubblica Ceca, il Campionato Mondiale MotoGP arriva sull’autodromo Red Bull Ring, nei pressi di Zeltweg in Stiria, per l’undicesimo appuntamento della stagione. Lo spettacolare impianto austriaco è stato teatro negli ultimi due anni di imprese trionfali per i piloti Ducati con le vittorie di Andrea Iannone nel 2016 e di Andrea Dovizioso nel 2017 (Qui gli orari del GP in pista e in TV)

Per noi arrivare in Austria dopo la doppietta di Brno è fantastico, e non ci può essere uno scenario migliore per Ducati ” dice Jorge Lorenzo, quinto nel Mondiale con 105 punti conquistati. “Se dovessi indicare un circuito ideale per la Desmosedici probabilmente indicherei proprio il Red Bull Ring perché la nostra moto si adatta molto bene a questo tracciato, che ha molte accelerazioni e fortissime frenate, ed è qui che possiamo fare la differenza per cui siamo molto fiduciosi per questo Gran Premio. Sono davvero motivato per ottenere grandi risultati ma, anche se tutti ci indicano tra i favoriti per la vittoria, bisognerà vedere come andrà il weekend perché il tempo sarà molto variabile e potrebbe essere un fattore determinante anche per la gara.”

Andrea Dovizioso, 4° in classifica a 68 punti dal leader Marc Marquez  ha detto:
“Dopo la splendida vittoria di Brno sono molto contento di correre subito in Austria perché per noi il Red Bull Ring è un tracciato molto favorevole e quindi sicuramente saremo competitivi anche qui. Penso che sia Marquez che gli altri avversari saranno più forti dell’anno scorso e quindi non sarà facile ripetersi, ma in realtà neanche nel 2017 è stato facile vincere. Il Red Bull Ring è una pista un po’ particolare, ma mi aspetto che le soluzioni aerodinamiche che abbiamo adottato a Brno possano funzionare bene anche qui e soprattutto anche nei restanti circuiti fino alla fine della stagione.”
 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy