MotoGP Austria: Aprilia precipita, Aleix Espargaro solo 20° tempo

MotoGP Austria: Aprilia precipita, Aleix Espargaro solo 20° tempo

Pessima qualifica su un tracciato veloce che avrebbe dovuto esaltare la cavalleria della RS-GP. Lo spagnolo punta il dito sula gomma soffice.

Commenta per primo!
Aleix Espargaro in pista al Red Bull Ring

Si preannuncia una gara in rimonta per le Aprilia al Red Bull Ring. Dopo i buoni riscontri di ieri, specie nella seconda sessione, Aleix Espargaró ha faticato nel migliorare la sua prestazione con gomma morbida. Una mancanza di feeling in frenata evidenziata da numerosi “lunghi” alle staccate più impegnative del tracciato austriaco. Ma il pilota spagnolo non ha perso la fiducia in ottica gara: il buon passo e, soprattutto, la confidenza con la gomma media posteriore che utilizzerà domani gli permettono di mettere nel mirino un solido piazzamento. Una rimonta dalla settima fila che dovrà iniziare allo spegnimento del semaforo. (qui cronaca e tempi della qualifica)

Faccio fatica a ricordare una qualifica così difficile per noi” lamenta Aleix Espargaro. “Durante tutta la giornata non sono mai riuscito a trovare il giusto feeling con la gomma morbida posteriore. Non è un problema in accelerazione ma in frenata, la gomma spinge molto e non riesco a fermare la moto. Ho spinto al massimo, sono andato lungo, ho rischiato ma senza risultato. Fortunatamente domani in gara utilizzeremo la gomma media, con la quale abbiamo dimostrato di poter avere un ottimo passo. Non sarà facile partire così indietro ma sono convinto che un piazzamento in top-10 sia alla nostra portata anche in questa gara”.

Sam Lowes ha detto: “Questa qualifica è stata piuttosto dura per noi, anche Aleix ha fatto fatica e come giro veloce siamo molto vicini. Sul passo invece abbiamo un buon potenziale, onestamente. Ho lavorato molto sulla frenata e i risultati sono tangibili, mi confronto sempre con il mio compagno di squadra che è uno degli staccatori più forti in pista e i riferimenti si sono avvicinati molto. A quanto pare non avremo grossi problemi con i consumi, quindi potremo utilizzare la potenza massima per tutta la gara, e questo potrebbe fornirci qualche arma in più nel finale di corsa”.

MotoGP I piloti in Commissione Sicurezza. “Se piove non partiamo”

MotoGP La curiosa storia del banta-man, ovvero mai fidarsi dei piloti

MotoGP Austria Le quote dei bookmakers

MotoGP I biglietti per Misano (8-10 settembre)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy