MotoGP Austin Qualifiche: Parla la pista, Marc Marquez zittisce tutti

MotoGP Austin Qualifiche: Parla la pista, Marc Marquez zittisce tutti

Nonostante una caduta, il campione del mondo in carica conquista la sesta pole position consecutiva sulla pista di Austin, davanti a Maverick Viñales ed Andrea Iannone.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Il Circuit of the Americas si conferma territorio di Marc Marquez, che in qualifica fa la voce grossa e, nonostante una caduta a metà sessione che lo costringe a ripartire con la seconda moto, conquista una nuova pole position sul tracciato texano. Seconda piazza per Maverick Viñales, protagonista di un quasi contatto con il campione del mondo (episodio finito sotto la lente d’ingrandimento della Direzione Gara), mentre completa la prima fila Andrea Iannone.

Tanti cambi nei primi attimi della Q2, finché Marquez non comincia a realizzare una serie di giri veloci, prima di finire a terra e vedersi costretto a continuare le qualifiche con la seconda moto. Dietro di lui ci sono Rossi e Crutchlow, una classifica a lungo ferma prima degli ultimi combattuti minuti. Un quasi incidente, con il campione del mondo che sembra ostacolare Viñales, viene posto sotto investigazione, ma la pista ci dice che sono diventate sei le pole position conquistate da Marc Marquez sulla pista di Austin. Prima fila completata da Maverick Viñales ed Andrea Iannone, mentre Johann Zarco è quarto davanti a Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Cal Crutchlow è settimo, seguito da Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa, mentre la top 12 è chiusa da Danilo Petrucci, Alex Rins e Pol Espargaro.

La Q1 si apre con Hafizh Syahrin immediatamente in testa, seguito da Danilo Petrucci, posizioni che rimangono invariate a lungo prima dell’assalto finale. Proprio sul finale è Pol Espargaro a conquistare la vetta della classifica, ottenendo l’accesso alla seconda sessione di qualifiche assieme all’italiano del team Pramac Racing. Takaaki Nakagami top rookie, primo degli esclusi, mentre Franco Morbidelli scatterà dalla diciassettesima casella in griglia, dietro al pilota del team Tech 3. Da registrare una caduta, quella di Abraham, una quasi caduta per Rabat, ma sono stati attimi da brividi anche per l’incontro ravvicinato tra Redding e Bautista, per fortuna senza che i due piloti si toccassero.

La classifica

DbVQDLzWkAEcnbd

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy