MotoGP, Austin: Jack Miller calma gli animi “Le battaglie devono rimanere solo in pista”

MotoGP, Austin: Jack Miller calma gli animi “Le battaglie devono rimanere solo in pista”

Interrogati su quanto avvenuto in Argentina, i piloti invitano fan ed addetti ai lavori ad abbassare i toni, ricordando quanto sia pericoloso questo sport, e invitando a trovare soluzioni condivise.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Nel corso della conferenza stampa inaugurale Cal Crutchlow, Andrea Dovizioso, Johann Zarco, Maverick Viñales, Alex Rins e Jack Miller si sono espressi a proposito di quanto avvenuto in Argentina e delle polemiche che sono seguite. L’invito è cercare di mantenere sempre un confronto su toni civili, ma tutti sono concordi sul fatto che si debba discutere per trovare eventuali soluzioni ed aumentare così la sicurezza in pista.

Venerdì avrà luogo una riunione con la Commissione di Sicurezza, nel corso della quale si parlerà anche di regole e dei contatti avvenuti appunto a Termas de Rio Hondo. “Bisogna arrivare a soluzioni che vadano bene per tutti” hanno dichiarato i piloti. Jack Miller si è dichiarato d’accordo, ma ha aggiunto altro: “Ritengo che ogni incidente di gara debba rimanere in pista e non essere spostato anche a livello mediatico, non ha senso. I contatti ci saranno sempre, ma quello che avviene durante la gara rimane in pista.” Un invito quindi a calmare gli animi, un appello condiviso anche da Alex Rins. Il pilota australiano ha poi chiuso l’argomento così: “Voglio rinfrescarvi la memoria con quanto avvenuto anni fa tra Marco Simoncelli e Dani Pedrosa, e come è finita. Ricordiamoci sempre che ogni volta che siamo in pista rischiamo la vita.” Parole che hanno portato ad un applauso spontaneo.

Miller è tornato poi su quanto successo in partenza in Argentina: “E’ stato divertente, dopo il giro di ricognizione sono spariti tutti! Penso però che la Direzione Gara abbia preso la miglior decisione possibile in quelle condizioni, considerando anche che la pit lane è piccola ed era rischioso far partire i piloti in quel modo.” “Penso che Jack non sia stato ricompensato abbastanza” ha scherzato (fino ad un certo punto) Cal Crutchlow. Chiude il discorso Andrea Dovizioso: “Si può sempre trovare qualche soluzione migliore e parleremo proprio di questo nella riunione di domani”, un parere condiviso da tutti i piloti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy