MotoGP Assen Andrea Iannone “Condizionati da un problema alle gomme”

MotoGP Assen Andrea Iannone “Condizionati da un problema alle gomme”

Andrea Iannone realizza una bella rimonta, prima di rallentare per un problema agli pneumatici chiudendo nono. Prima gara per Rins dopo l’infortunio.

Il team Suzuki Ecstar lascia Assen dopo aver compiuto qualche passo avanti: Andrea Iannone, protagonista di una battaglia con i piloti di testa prima di accusare qualche problema dovuto al degrado delle gomme, chiude con una buona nona posizione. Per quanto riguarda Alex Rins, appena tornato a competere dopo una lunga assenza per infortunio, l’obiettivo era riacquistare il feeling in sella alla GSX-RR, realizzato affrontando qualsiasi condizione e mostrando un buon ritmo in una gara chiusa in diciassettesima posizione. (qui cronaca e risultati del GP)

La prima parte della gara è stata positiva” ha dichiarato il pilota di Vasto, “non era facile partire dalla sedicesima posizione in griglia, ma sono riuscito a rientrare in top ten. Il mio ritmo era buono, simile a quello dei primi, ma in seguito abbiamo accusato un problema di grip: con il progressivo degrado delle gomme il comportamento della moto è cambiato sensibilmente e non sono riuscito ad essere competitivo come avrei voluto. Dobbiamo imparare a gestire meglio queste situazioni per avvicinarci ancora di più ai piloti di testa.”

“Sono contento di questa gara” ha dichiarato il rookie spagnolo. “Nel corso di questo weekend ho sperimentato ogni genere di condizione, dall’asciutto al bagnato, aggiungendo anche il flag-to-flag. La partenza non è stata delle migliori e ho fatto fatica ad impostare un buon ritmo, ma giro dopo giro la confidenza è aumentata e sono riuscito a recuperare posizioni. Quando è arrivata la pioggia ho deciso di rischiare e ho cambiato moto, sia perché non mi sentivo più così bene in sella sia perché pensavo piovesse copiosamente. Non è successo, quindi ho perso tempo, ma ho anche fatto esperienza. Mi spiace per l’ultimo giro, non ho visto le bandiere blu e sono stato un problema per Petrucci, con cui mi scuso.”

MotoGP Assen Rossi 115, cronaca e classifica

MotoGP Assen Ducati al comando dopo 8 anni

Moto3 Mahindra lascia il motomondiale!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy