MotoGP Argentina Jorge Lorenzo altro disastro, giù alla prima curva!

MotoGP Argentina Jorge Lorenzo altro disastro, giù alla prima curva!

MotoGP Argentina Jorge Lorenzo altro disastro, giù alla prima curva. Anche Andrea Dovizioso fuori gara, travolto da Aleix Espargaro “La solita sfortuna”

Si chiude nel peggiore dei modi il weekend argentino per il Ducati team, tre giorni da incubo per Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo: dopo l’eliminazione in Q1 a causa anche del maltempo, i due piloti partivano rispettivamente in tredicesima e sedicesima posizione. La gara del maiorchino è finita dopo poche curve per un contatto con Iannone, che ha provocato una caduta ed il conseguente ritiro. Non è andata meglio all’italiano che, dopo una buona rimonta che l’aveva portato a lottare per la quarta posizione, è stato falciato dalla moto di Aleix Espargaro, chiudendo in anticipo la gara.

Ritiro pesante quello di Lorenzo, che abbandona subito la corsa per un contatto: “Avevo realizzato un bella partenza ed avevo superato vari piloti, ma la prima curva è stata piuttosto caotica. Io mi trovavo all’interno e ho colpito Iannone al posteriore, cadendo. Sono davvero dispiaciuto di non aver completato nemmeno la prima curva, oggi avevo un buon feeling con la moto. Ora però bisogna guardare avanti e continuare a lavorare.”  

Una gara davvero strana” è il commento di Dovizioso, per la seconda volta in due anni incolpevole protagonista di una caduta, “anche se in realtà non ero così competitivo, sono riuscito a guadagnare terreno. Mi sono trovato in lotta con Danilo [Petrucci] e stavo studiando il modo per passarlo, ma alla curva 5 mi ha colpito la moto di Aleix Espargaro e sono stato costretto al ritiro. Non sono fortunato, mi hanno centrato per l’ennesima volta. Mi dispiace perché in un weekend così difficile si poteva puntare al quinto posto, sarebbe stato importante.”

MotoGP Argentina la cronaca

MotoGP Argentina Valentino Rossi “Maverick più veloce ma…”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy