MotoGP Argentina: Jorge Lorenzo 14° al via, l’incubo continua

MotoGP Argentina: Jorge Lorenzo 14° al via, l’incubo continua

Jorge Lorenzo manca l’accesso alla Q2 e sarà costretto a partire in settima fila. Con l’altra D18 Andrea Dovizioso è sempre davanti

di Redazione Corsedimoto
Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo, la crisi Ducati continua. In una giornata caratterizzata da condizioni meteo difficili  il maiorchino manca l’accesso alla Q2 e si troverà costretto ad affrontare il secondo GP 2018 partendo dalla settima fila, avendo realizzato appena il 14° tempo. Qui la cronaca e i tempi della qualifica. Davanti a lui Andrea Dovizioso è ottavo (terza fila) mentre il pole c’è la Ducati versione 2017 di Jack Miller. La vigilia non è certo incoraggiante e si prospetta una gara delicatissima per Lorenzo che alla vigilia ha alzato a dismisura la tensione nel box accusando Dovizioso di volerlo destabilizzare e promesso di “dire di più” giovedi prossimo.

E’ stato un altro giorno difficile per noi” ammette Jorge Lorenzo. “Al mattino le condizioni erano molto particolari, con la pista mezza asciutta e mezza bagnata, ed abbiamo faticato a trovare un buon feeling. Nel pomeriggio, con il tracciato più bagnato, siamo riusciti ad essere abbastanza veloci e in Q1, quando sulla pista si era ormai formata una traiettoria quasi asciutta, ero primo fino al rientro ai box. Purtroppo, a causa di un malinteso con la mia squadra che mi ha montato una gomma posteriore morbida invece che media, ho migliorato il mio crono solo di mezzo secondo e non è stato sufficiente per passare alle Q2. In ogni caso speriamo che domani non piova, in modo da poter sfruttare al meglio il warm-up per migliorare la moto per la gara.”

Andrea Dovizioso invece ha cancellato il venerdi nero conquistando una posizione di partenza vicina al rivale diretto nella corsa al Mondiale, Marc Marquez. “La situazione non era affatto semplice, perché piovigginava a tratti e il tracciato era molto insidioso. Questa mattina siamo stati bravi a lavorare con calma e oggi pomeriggio, nonostante i problemi di pattinamento in curva, ho disputato delle buone qualifiche montando in Q2 le gomme rain già usate in Q1, e quindi sono contento di partire in terza fila domani. Con il bagnato siamo messi abbastanza bene ma molto dipenderà dalla quantità di acqua sulla pista, se domani dovesse piovere, come sembra. Sono molto soddisfatto del lavoro del mio team perché, nonostante una giornata difficile ieri, oggi siamo riusciti a migliorare decisamente la situazione.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy