MotoGP Argentina Aprilia sarà confermarsi al vertice?

MotoGP Argentina Aprilia sarà confermarsi al vertice?

MotoGP Argentina Aprilia saprà confermarsi al vertice dopo il sesto posto di Aleix Espargaro in Qatar?

Commenta per primo!

La MotoGP vola in Argentina e si aspettano conferme da Aprilia dopo il sesto posto di Aleix Espargaro nell’apertura in Qatar. La seconda gara stagionale  si disputerà sul circuito argentino di Termas de Rìo Hondo,  nuovo banco prova per testare i grandi progressi messi in mostra dalla moto italiana.

La nuova RS-GP ha affermato in Qatar la sua competitività in gara, gestendo al meglio la trazione e la performance e consentendo ad Aleix Espargaró di finire a ridosso dei primi, conquistando il sesto posto dopo una grande rimonta. La prestazione sul giro secco, ovvero in qualifica, è la situazione sulla quale ora piloti e tecnici cercano un ulteriore miglioramento. Nella prima gara Aleix è stato protagonista una progressione esaltante ma una buona posizione sulla griglia di partenza incrementa le possibilità di puntare a risultati importanti.

ALEIX ESPARGARO – “Dopo la buona gara in Qatar, non vedo l’ora di tornare in pista in Argentina. E’ un circuito che mi piace davvero molto e che ha sempre assecondato il mio stile di guida. Spero di poter raggiungere un setup ottimale in condizione gara, ma allo stesso tempo mi piacerebbe lottare per una buona posizione anche nelle qualifiche”.

SAM LOWES –  “Sono contento di tornare subito in pista specialmente in Argentina, un circuito che mi piace e nel quale lo scorso anno sono salito sul podio. Il Qatar non è stato l’esordio che volevamo, le condizioni particolari non hanno di certo facilitato il mio debutto. Il prossimo weekend voglio iniziare come si deve, come team dobbiamo prendere a riferimento i buoni risultati di Aleix e continuare a migliorarci”.

ROMANO ALBESIANO (APRILIA RACING MANAGER) – “Nella prima gara abbiamo avuto importanti conferme sul lavoro di sviluppo svolto in preparazione della stagione. La RS-GP ha ribadito di essere una moto equilibrata, sarà interessante metterla alla prova su un circuito molto diverso da quello del Qatar. Le caratteristiche della pista di Termas sembrano adattarsi bene sia al carattere della nostra moto sia alla guida di Aleix. Sam invece dopo aver “rotto il ghiaccio” deve continuare il suo percorso di crescita. La prima giornata di prove sarà interlocutoria, dedicata soprattutto a capire le condizioni della pista, continueremo a lavorare in ottica gara ma con un occhio di riguardo alla prestazione in qualifica. Cercheremo di migliorare in quella situazione, sfruttando meglio la gomma nuova per puntare a una buona posizione già in griglia di partenza”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy