MotoGP, Argentina: Andrea Iannone positivo “Il circuito mi piace molto”

MotoGP, Argentina: Andrea Iannone positivo “Il circuito mi piace molto”

I due piloti del Team Suzuki Ecstar si dichiarano ottimisti in vista del Gran Premio dell’Argentina e fiduciosi di poter ottenere buoni risultati.

di Diana Tamantini, @dianatamantini

Si tratta del primo lungo viaggio della stagione per i piloti MotoGP, inclusi i due del Team Suzuki Ecstar: Andrea Iannone ed Alex Rins si dichiarano ottimisti in vista della tappa a Termas de Rio Hondo, soprattutto dopo le sensazioni positive provate nel corso del GP in Qatar. Il 2017 in Argentina non è stato particolarmente positivo per i due piloti: Iannone si è reso protagonista di una partenza anticipata, penalizzata con un ride through che ha compromesso la gara, mentre Rins, convalescente da un infortunio al piede, è stato costretto a fermarsi prima della bandiera a scacchi per il dolore.

“L’anno scorso siamo riusciti ad ottenere buone prestazioni” ha dichiarato il pilota di Vasto. “Il circuito mi piace molto e la GSX-RR si adatta molto bene al layout. L’anno scorso mi sentivo bene, ma sfortunatamente un ride through per partenza anticipata mi ha posto fuori dalla lotta per le prime posizioni. Il ritmo però era davvero competitivo. Mi aspetto un buon lavoro di squadra per migliorare in ogni sessione: se lavoriamo bene sulle piccole cose, una volta messe assieme possono aiutare ad ottenere un’ottima performance. Le prima gare sono sempre importante per capire la direzione da seguire nel corso della stagione e voglio ottenere il massimo da questo GP.”

Sensazioni positive anche da parte del compagno di squadra, determinato a voltare pagina dopo la caduta a Losail: “Il circuito di Termas de Rio Hondo è qualcosa di speciale e mi piace molto. Ricordo che l’anno scorso sono arrivato in Argentina con un infortunio al piede, ma nonostante questo ho bei ricordi della pista, quindi vuol dire che è davvero bella! Un altro aspetto positivo di questo tracciato è rappresentato dalle persone: i fan sono molto vicini a noi e l’intera costruzione diventa una grande festa di benvenuto per le persone che lavorano in MotoGP.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy