MotoGP: Aoyama e Takahashi con due specifiche di motore della RC213V 2016

MotoGP: Aoyama e Takahashi con due specifiche di motore della RC213V 2016

Prima di affidare le moto ai titolari Marquez e Pedrosa, i tester Hiroshi Aoyama e Takumi Takahashi hanno provato due specifiche di propulsore per la Honda RC213V MotoGP 2016

Commenta per primo!

Domani al Sepang International Circuit torneranno in azione i titolari Marc Marquez e Dani Pedrosa, ma nel frattempo HRC ha già iniziato il programma di Test di sviluppo della Honda RC213V Factory Spec. MotoGP 2016. Nelle giornate di sabato 30 e domenica 31 gennaio si sono alternati in sella i due collaudatori ufficiali HRC: l’ultimo Campione del Mondo 250cc della storia Hiroshi Aoyama e Takumi Takahashi, al terzo anno da tester HRC, apprezzato lo scorso anno da wild card al Twin Ring Motegi (12° sul traguardo) oltre che vice-Campione All Japan Superbike in carica e tre volte vincitore (2010, 2013, 2014) della 8 ore di Suzuka.

Aoyama e Takahashi hanno avuto modo di provare due differenti specifiche di propulsore della RC213V Factory Spec. 2016: una prima versione già provata da Marquez e Pedrosa nell’ultima sessione di test 2015 tenutasi a Jerez lo scorso mese di novembre, ma anche una specifica completamente inedita (“Evo”).

L’obiettivo dei tecnici ed ingegneri HRC è di addolcire l’erogazione del V4, uno dei tallone d’achille della RC213V riscontrato per tutto l’arco del 2015. “Domani Marc e Dani torneranno in pista cercando di ritrovare il giusto ritmo dopo due mesi di inattività“, spiega Takeo Yokoyama, Direttore Tecnico del Repsol Honda Team e del progetto HRC MotoGP. “Entrambi i piloti disporranno di due moto equipaggiate con due differenti specifiche di motore: una già provata a Jerez lo scorso mese di novembre ed una specifica “evoluzione”. Faremo un confronto tra le due e, naturalmente, lavoreremo anche sul telaio, elettronica e gomme.

Takumi Takahashi

Speriamo che, al termine dei tre giorni di test, saremo in grado di individuare la giusta stra da seguire nello sviluppo della moto, indispensabile per i successivi test in programma tra Phillip Island e Qatar. Nelle scorse due giornate abbiamo provato con i nostri tester Hiroshi Aoyama e Takumi Takahashi (nelle foto MotoGP.com), nonostante condizioni della pista non propriamente congeniali siamo riusciti a trovare dei buoni feedback che saranno d’aiuto a Marc e Dani“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy