MotoGP, Andrea Iannone: “Non voglio parlare dell’incidente”

MotoGP, Andrea Iannone: “Non voglio parlare dell’incidente”

Andrea Iannone chiude la gara di Sepang al 1° giro, dopo una frenata istintiva per evitare la collisione con la Honda di Marc Marquez. “Penso che sia tutto molto chiaro”.

di Luigi Ciamburro
Andrea Iannone

Andrea Iannone ha concluso la penultima gara in sella alla Suzuki con una caduta al primo giro del GP di Sepang. A ragionare con il senno di poi, vedendo Alex Rins sul podio, sarebbe possibile ipotizzare una lotta per il podio, ma la sua corsa si è interrotta rovinosamente alla fine dell’ultimo tornante. Con una frenata d’istinto il pilota di Vasto ha tentato di evitare una collisione con Marc Marquez che in quell’istante aveva perso momentaneamente l’aderenza al posteriore.

Un normale incidente di gara che lascia una certa amarezza, soprattutto per una questione di classifica e sfida interna con il suo compagno di box Alex Rins adesso a +16. “Marc ha perso la parte anteriore e poi quella posteriore. Non volevo toccarlo, quindi ho frenato e sono caduto“, ha spiegato The Maniac’. “Se non avessi frenato forse l’avrei toccato e saremmo caduti entrambi. Era una reazione istintiva, non avevo altre possibilità. È stato un po’ deludente perché avevamo una buona possibilità di salire sul podio. Non voglio parlare della situazione, ma penso che sia tutto molto chiaro”.

Nelle qualifiche erano volate già scintille tra Iannone e Marquez, con il pilota spagnolo penalizzato di sei posizioni in griglia di partenza per aver rallentato il giro veloce dell’abruzzese. “Voglio guardare i lati positivi, che avevamo una buona velocità, abbiamo cambiato piccole cose sulle impostazioni con la moto che ha reagito molto bene, quindi la sensazione era buona e anche la velocità“, ha aggiunto il pilota Suzuki. “Il mio obiettivo era il podio e ne abbiamo avuto la possibilità. La squadra ha fatto davvero un buon lavoro ed è positivo, quindi voglio concentrarmi su questa situazione e voglio arrivare a Valencia con buone motivazioni, perché è un buon periodo per noi e voglio finire in questo modo“. Fra due settimane inizia la nuova avventura con l’Aprilia, un salto nel vuoto che Andrea affronterà con il suo solito essere impavido.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy